direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Ministro Lorenzo Guerini, in visita ufficiale in Montenegro dove ha incontrato le più alte autorità del paese

MINISTERO DELLA DIFESA

Ribadito l’appoggio dell’Italia all’integrazione del Montenegro nell’Unione Europea

PODGORICA – “Sono molto felice di essere qui in Montenegro, Paese amico ed alleato, per rafforzare le solide relazioni con l’Italia e sviluppare ulteriormente la cooperazione nel campo della difesa e della sicurezza”.

Così il Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, in occasione della visita ufficiale in Montenegro durante la quale ha incontrato il Presidente del Parlamento, Ivan Brajovic, il Primo Ministro Dusko Markovic ed il suo omologo Predrag Bošković. L’opportunità per approfondire temi di comune interesse, dalla sicurezza e stabilità dei Balcani occidentali alla cooperazione bilaterale nel contesto della NATO, dai teatri di crisi alle iniziative multilaterali.

Nel corso dei vari colloqui il Ministro Guerini ha ribadito l’appoggio dell’Italia all’integrazione del Montenegro nell’Unione Europea: “ritengo che il completamento dell’integrazione europea sia un passaggio chiave per l’intera regione balcanica”.

Per quanto riguarda lo sviluppo della cooperazione tra i due Paesi, l’Italia conferma ogni favorevole predisposizione riguardo tutti i possibili ambiti nei quali le nostre Forze Armate possono collaborare: bilaterale e multilaterale.

Al collega Predrag Bošković – che aveva incontrato lo scorso 15 ottobre in occasione della ministeriale Adrion a Venezia – il Ministro Guerini ha portato l’unanime apprezzamento dei comandanti italiani nei confronti della professionalità e qualità del personale montenegrino che lavora al fianco dei nostri militari in tanti contesti operativi, sia nell’ambito di missioni europee che della Nato. “Alleanza Atlantica – ha spiegato il Ministro – la cui presenza ritengo essere ancora un fattore fondamentale di stabilità per la regione, considerato lo stallo, ancora esistente, nelle relazioni tra alcuni attori. Occorre a mio avviso che tutti diano prova di coraggio politico, adoperandosi per trovare soluzioni sostenibili e durature”.

A richiederlo le complesse sfide alla nostra sicurezza, che provengono da molteplici direttrici: “Sono convinto che nessuno possa affrontarle da solo e ciò rende ancora più significativa l’importanza della cooperazione internazionale, ambito nel quale il Montenegro ha sempre dimostrato attenzione ed efficacia”. (m.re.f./Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform