direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Ministro Lamorgese al nuovo capo della Polizia Giannini: “Missione straordinaria che saprà onorare con competenza, alimentando la fiducia dei cittadini nella Polizia”

INTERNO

Il Ministro è intervenuta alla cerimonia di insediamento evidenziando le complesse sfide che attendono le Forze dell’Ordine in questo scenario caratterizzato dalla pandemia

ROMA – «È uno degli incarichi più delicati e complessi della Repubblica». Così il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ha sottolineato l’importanza della missione affidata al nuovo capo della Polizia, Lamberto Giannini, intervenendo a Roma presso la Scuola Superiore di Polizia alla cerimonia solenne di insediamento alla presenza, tra gli altri, del sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Franco Gabrielli, del prefetto di Roma Matteo Piantedosi, del capo di Gabinetto del ministro dell’Interno, prefetto Bruno Frattasi, del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e del sindaco della Capitale Virginia Raggi.

Dopo aver ringraziato il capo della Polizia uscente, prefetto Gabrielli, il ministro Lamorgese ha sottolineato le nuove sfide che attendono le Forze dell’ordine per il rispetto delle restrizioni imposte dalla pandemia, ma che sono la chiave per favorire la coesione del Paese. Vi è da scongiurare, poi, secondo la titolare del Viminale, il pericolo di inserimenti delle mafie nei ristori giustamente attribuiti dal Governo alle imprese in difficoltà per la crisi economica e, anche sul piano morale, l’intromissione della criminalità nella distribuzione dei vaccini, aspetto sul quale occorre vigilare con la massima attenzione.

Sul versante, inoltre, del contrasto alla criminalità, Lamorgese ha evidenziato che occorre continuare nella sinergia tra magistratura e Forze di polizia che ha garantito negli ultimi tempi la discesa del trend degli indici di delittuosità nel nostro Paese.Legalità e sicurezza secondo il ministro sono, infatti, condizione necessaria per la coesione sociale in vista della ripresa. Una sfida ardua, prosegue, ma che può contare su una grande squadra impegnata su più fronti: cyberbullismo, sicurezza delle reti, criminalità organizzata ed anche violenza domestica e di genere.

Lamorgese ha parlato di un concetto di sicurezza come di un prisma a più facce che si avvale di competenze avanzate specifiche. Siamo tutti uniti, sottolinea il ministro, nell’obiettivo di garantire la sicurezza ai cittadini e protezione alle imprese.

Concludendo il suo intervento, ha formulato il proprio augurio di buon lavoro al neo capo della Polizia Giannini per questa «missione straordinaria che saprà onorare con competenza, alimentando la fiducia dei cittadini nella Polizia». (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform