direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Ministro Guerini incontra il Ministro degli Affari Esteri della Repubblica di Lituania Landsbergis

DIFESA

ROMA – “L’Italia assegna grande importanza alla cooperazione con la Lituania e l’incontro odierno è l’occasione per confermare le ottime relazioni esistenti tra i nostri Paesi”.

Così il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini in occasione dell’incontro bilaterale con il Ministro degli Affari Esteri della Repubblica di Lituania Gabrielius Landsbergis, che si è tenuto questo pomeriggio a Roma, presso il Circolo Ufficiali delle Forze Armate.

I Ministri hanno tracciato il punto di situazione sulla cooperazione militare tra Italia e Lituania, che si sviluppa prioritariamente in ambito NATO e UE. In particolare, con riferimento all’Alleanza Atlantica, sono state discusse le attività di Air Policing nel Paese Baltico che, dal settembre 2020 all’aprile 2021, hanno visto la partecipazione di un contingente dell’Aeronautica Militare italiana. Un impegno radicato nel tempo, quello dell’Italia, per assicurare la difesa aerea dei cieli delle repubbliche baltiche, che proseguirà anche in futuro: “L’Italia continuerà ad onorare il suo impegno quale tangibile dimostrazione di solidarietà verso i paesi dell’area baltica” ha affermato Guerini ricordando l’attuale presenza militare italiana in Estonia, alla guida della missione NATO Air Policing, e in Lettonia, nell’ambito della Enhanced Forward Presence.

Uno scambio di idee che ha toccato anche il tema della sicurezza regionale: “L’Alleanza, oltre a mantenere l’attuale postura di deterrenza e difesa, deve sempre più assumere un approccio realmente a 360 gradi, prestando attenzione a tutte le direttrici strategiche, incluso il Sud” ha detto Guerini, che ha illustrato al Ministro lettone anche l’approccio della Difesa italiana nei confronti del continente africano. Parlando di Sahel il Ministro italiano ha sottolineato che “si tratta del confine meridionale dell’Europa e deve vedere un sempre più profilato impegno anche da parte dell’Unione Europea”.

Nel corso della bilaterale i due Ministri si sono confrontati sul rapporto “NATO 2030” i cui risultati saranno portati all’attenzione dei Capi di Stato e di Governo al Summit del 14 giugno 2021. Appuntamento preceduto dalla ministeriale Esteri – Difesa del 1 giugno.

“Crediamo che i processi di adattamento strategico in ambito NATO ed Unione Europea, con la ‘bussola strategica’, dovrebbero seguire una condotta sinergica” ha spiegato il Ministro Guerini ponendo l’accento sull’importanza che l’Italia riconosce al rafforzamento della difesa dell’Unione Europea quale pilastro europeo dell’Alleanza. “Credo che debbano essere approfondite le aree di interesse comune nell’ambito dello sviluppo di capacità, nel contrastare le minacce ibride e cibernetiche così come migliorare la cooperazione nelle operazioni” ha aggiunto.

Infine, Guerini e Landsbergis hanno analizzato le aree di possibile cooperazione industriale nel campo della Difesa. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform