direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Ministero della Difesa italiano segnala la conclusione della terza edizione dell’iniziativa

COOPERAZIONE E DIFESA

I caschi blu italiani hanno concluso il corso Basic Fire Observation a favore delle Lebanese Armed Forces (LAF)

 

 

BEIRUT – Si è conclusa la terza edizione del corso denominato “Basic Fire Observation”, il cui obiettivo era quello di fornire ai frequentatori delle Forze Armate libanesi (LAF) le conoscenze di base per l’osservazione e l’aggiustamento del fuoco a tiro curvo. L’attività formativa tenuta dai caschi blu italiani si è svolta presso la Base di Shama, sede del Comando del Settore Ovest di Unifil a guida italiana.

Si sono svolte in particolare lezioni teorico-pratiche relative alla topografia e alla stima delle distanze, all’osservazione, identificazione e designazione degli obiettivi, alle tecniche di aggiustamento del tiro e alle comunicazioni tra l’osservatore e lo schieramento, effettuando anche simulazioni in aula tramite una CAX – Computer Assisted Exercise.

Nella nota diffusa in proposito dal Ministero della Difesa si segnala l’incremento del numero dei partecipanti – questa edizione è stata frequentata da 2 Ufficiali e 8 Sottufficiali della 5^ Brigata – a conferma dell’interesse e dell’importanza che le Forze armate libanesi hanno rivolto a questa attività, altamente tecnica e qualificante che mira a far acquisire sempre maggiori e concrete capacità operative ai militari libanesi.

L’addestramento delle Lebanese Armed Forces (LAF) dislocate nel Sud del Libano è uno dei più importanti target previsti dalla risoluzione n.1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, unitamente al monitoraggio costante della Blue Line, attraverso il pattugliamento appiedato e motorizzato, nonché al supporto alla popolazione locale attraverso le attività promosse dalle unità della Civil and Military Cooperation (CIMIC).

L’attuale contributo nazionale in Libano è fissato dalla Legge 131/2016, che autorizza per tutto l’anno 2017, un volume massimo di 1100 militari, 298 mezzi terrestri e 6 mezzi aerei. In ambito nazionale l’operazione è denominata “Leonte”. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform