direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il messaggio della Presidenza della CEI per la morte del Papa emerito Benedetto XVI: “Anche nel momento della debolezza umana, ha dimostrato la forza che viene dalla fede in Cristo”

CHIESA ITALIANA

 (Fonte foto sito CEI)

ROMA – La Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana esprime in una nota “il profondo cordoglio della Chiesa in Italia per la morte del Papa emerito Benedetto XVI” e richiama alcune delle parole della sua “declaratio” del 10 febbraio 2013, quando rinunciò al ministero petrino: “Per quanto mi riguarda – disse allora Papa Benedetto XVI, – anche in futuro, vorrò servire di tutto cuore, con una vita dedicata alla preghiera, la Santa Chiesa di Dio”.

“Anche nel momento della debolezza umana – prosegue la nota della Presidenza della CEI, – ha dimostrato la forza che viene dalla fede in Cristo e l’importanza di una relazione profonda che nasce dalla preghiera nello Spirito. In queste ore risuona nel cuore di ciascuno di noi il suo invito a «sentire la gioia di essere cristiano, perché Dio ci ama e attende che anche noi lo amiamo». La sua vita fondata sull’amore è stata un riflesso della sua relazione con Dio e, nell’ultimo tratto della sua esistenza, ha reso visibile questa relazione con il Signore, custodendo il silenzio”.

“Ringraziamo il Signore per il dono della sua vita e del suo servizio alla Chiesa: testimonianza esemplare di quella ricerca incessante del volto del Signore, che oggi può finalmente contemplare faccia a faccia. La Chiesa in Italia, in particolare – si legge nella nota, – gli è riconoscente per l’impulso dato alla nuova evangelizzazione: ricordiamo l’esortazione, rivolta in occasione del Convegno Ecclesiale Nazionale di Verona, a portare «con rinnovato slancio a questa amata Nazione, e in ogni angolo della terra, la gioiosa testimonianza di Gesù risorto, speranza dell’Italia e del mondo»”.

“In questo momento, facciamo nostra la sua preghiera alla Vergine di Loreto, a cui affidiamo la sua anima: «Proteggi il nostro Paese, perché rimanga un Paese credente; perché la fede ci doni l’amore e la speranza che ci indica la strada dall’oggi verso il domani. Tu, Madre buona, soccorrici nella vita e nell’ora della morte»”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform