direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Gruppo interparlamentare di amicizia Italia Germania, presieduto da Laura Garavini (Pd), in visita al Bundestag

UNIONE INTERPARLAMENTARE

Si è parlato delle rispettive esperienze nel campo della riforma del lavoro

 

BERLINO  – “Sono contenta di poter contribuire, nel mio ruolo di Presidente dell’Intergruppo di amicizia italo-tedesco, a un sempre più stretto scambio di esperienze in ambito parlamentare fra i diversi Paesi. Questa settimana, con una delegazione di colleghi italiani, siamo stati in missione a Berlino, ospiti del Bundestag e del mio omologo, Lars Castellucci. Abbiamo incontrato una serie di interlocutori del Governo, del Parlamento e di realtà economico-sindacali tedesche, con i quali ci siamo confrontati sulle principali riforme messe in campo nei rispettivi Paesi negli ultimi anni, in particolare la riforma del lavoro”. Lo ha detto la deputata Laura Garavini (Pd), di ritorno dalla missione al Bundestag, a capo della delegazione costituita dai colleghi Daniel Alfreider, Marco Causi, Giampaolo Galli, Gianni Farina, e dai Senatori Francesco Molinari e Luis Orellana.

“Preannunciata nel 2000 e scritta nel 2003, – prosegue la Garavini – la cosiddetta Agenda 2010 adottata in Germania iniziò a produrre effetti solo nel 2010, anno in cui si rilevò un calo dei disoccupati, dopo che nei due anni precedenti si era assistito invece ad un incremento della disoccupazione. Dunque furono necessari ben dieci anni per iniziare a vedere i primi risultati positivi della riforma. Inoltre si riscontrò un proliferare di lavori precari (Minijobs, EinEuroJobs, IchAG) superati solo recentemente dalla introduzione del salario minimo. Inutile nascondere- conclude la deputata eletta nella ripartizione Europa –  l’orgoglio provato dall’intera delegazione italiana nel riferire che a soli due anni di distanza dal voto del nostro Jobs Act, possiamo vantare quasi mezzo milione di nuovi posti di lavoro, la maggior parte dei quali a tempo indeterminato“. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform