direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il deputato Simone Billi (Lega, ripartizione Europa) sul nuovo bando interno al Maeci per 400 posti all’estero: “necessario potenziare i Consolati italiani all’estero e la digitalizzazione”

ELETTI CIRCOSCRIZIONE ESTERO

ROMA – Il deputato Simone Billi, unico eletto della Lega Salvini Premier nella Circoscrizione Estero – ripartizione Europa, segnala di aver appreso durante un incontro con i funzionari del Ministero degli Esteri di un rafforzamento dell’organico dei Consolati italiani all’estero già a partire da settembre, grazie ad un nuovo bando interno alla Farnesina per 400 posti.

Billi sottolinea come queste nuove risorse “si aggiungono ai 248 posti da funzionario amministrativo, contabile e consolare già assunti e da mandare sulla rete al più presto, e ai 27 funzionari informatici che verranno assunti con un altro concorso a breve”.

“La rete consolare è in grande difficoltà, in particolare per il rilascio di passaporti e carte di identità, ma non solo – prosegue il deputato, evidenziando il raddoppio degli iscritti all’Aire avvenuto negli ultimi 15 anni: “nel 2006 gli iscritti erano 3 milioni, oggi sono circa 6 milioni, a fronte di una riduzione delle risorse disponibili, a cui si aggiunge il perdurare di questa drammatica pandemia, che ha costretto molti Consolati a chiusure temporanee”. Billi sottolinea inoltre come “la carta d’identità elettronica o il passaporto digitale sono sempre più richiesti perché ormai essenziali per svolgere numerose semplici operazioni all’estero, come ad esempio l’apertura e la gestione del conto corrente in banca”.

“Sto lavorando da tempo per identificare proposte e suggerimenti, che ho già portato all’attenzione della Farnesina e che vedo a poco a poco implementate – segnala il deputo leghista, che ringrazia la Farnesina per “l’attenzione a questa situazione, aggravata dalla pandemia”. “Continuerò – conclude – a monitorare e sollecitare affinché i Consolati, sia quelli di carriera sia quelli onorari, siano potenziati al più presto e la digitalizzazione sia implementata in modo da facilitare l’utenza e snellire il lavoro consolare”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform