direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il 9 aprile presso la Camera dei deputati “Ritorno Volontario Assistito, politiche migratorie e co-sviluppo”

CONVEGNI

Nell’ambito del progetto Rirva finanziato da Fondo Europeo Rimpatri e Ministero dell’Interno.

Interverrà Giampaolo Cantini, direttore generale Cooperazione allo Sviluppo del Ministero Affari Esteri

 

ROMA – “Ritorno Volontario Assistito, politiche migratorie e co-sviluppo”: è il titolo del convegno che si terrà il 9 aprile a Roma , presso la Camera dei Deputati (Palazzo Marini, Sala della Mercede, in via della Mercede 55) . Il convegno, che inizierà alle ore 9.30, è organizzato nell’ambito della Rete Italiana per il Ritorno Volontario Assistito. Rirva, giunta alla quinta annualità di lavoro , è un progetto finanziato da Fondo Europeo Rimpatri e Ministero dell’Interno.

Rirva è gestita da un raggruppamento composto dal Consorzio Nazionale Idee in Rete, in partenariato con Cir-Consiglio Italiano per i Rifugiati, Gea cooperativa sociale, Oxfam Italia, Cnoas-Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali e Fondazione Ismu.

Attiva dal 2009, la Rete ha “sensibilmente contribuito ad aumentare l’informazione e l’accesso alla misura da parte dei migranti potenzialmente interessati”. La rete conta “oltre 340 aderenti, tra enti pubblici (40%), associazioni (36%) e cooperative (24%)” , “raggiunge con comunicazioni puntuali sulla misura oltre 60.000 persone tra migranti, operatori, media e cittadini”, e rappresenta “ormai un sistema di riferimento nazionale sul Rva”.

“Sono sempre più – evidenziano gli organizzatori  del convegno – i migranti che ritornano volontariamente nei loro Paesi di origine. Nel 2012 ci sono state circa 38 mila cancellazioni anagrafiche di stranieri, con un aumento del 18% rispetto al 2011 (dati: Fondazione Ismu e Istat). A questo si è accompagnato anche un aumento delle misure di ritorno volontario assistito, passato dai 228 casi del 2009 agli oltre 2.000 previsti per l’annualità corrente. Gli Rva realizzati nei primi 4 anni di attività (giugno 2009-2013) hanno coinvolto 2.204 migranti che per oltre il 70% sono stati sostenuti da realtà aderenti alla Rete Rirva nella richiesta di accesso alla misura e ai diversi progetti che la realizzano a livello operativo, in parallelo a Rirva. Di questi il 55% ha ricevuto un supporto alla reintegrazione socio-lavorativa e il 71% era di sesso maschile; 81 sono le nazionalità dei ritornanti, anche se più della metà proviene da Tunisia, Ecuador, Perù e Marocco”.

In questo scenario, due sono i temi affrontati nel convegno. Il primo, spiegano gli organizzatori ,  riguarda “la necessità di recidere i residui legami tra Rva e politiche espulsive e collocare, invece, questa misura all’interno di politiche migratorie”. Il secondo tema riguarda “l’opportunità di considerare chi ritorna come un positivo e importante attore di collegamento tra l’Italia e il suo Paese d’origine, per aprire e rinsaldare relazioni culturali ed economiche in un’ottica di co-sviluppo”. E “a conclusione della quinta annualità di lavoro  vengono presentate 10 proposte, offerte al dibattito cui prenderanno parte numerosi parlamentari, dirigenti dei Ministeri interessati e rappresentanti delle grandi organizzazioni nazionali che si occupano di migranti e politiche migratorie”.

Programma del convegno.

Ore 9.30, saluti ed introduzione dei lavori: prefetto Riccardo Compagnucci, vice capo Dipartimento vicario, Dipartimento per le Libertà Civili ed Immigrazione Ministero dell’Interno;  Gianfranco Marocchi, presidente Idee in Rete, capofila progetto Rirva; on. Edo Patriarca; Carla Olivieri, responsabile Rete Rirva, Idee in Rete

10.00 -11.30: “Il Ritorno Volontario Assistito in Italia nel quadro delle politiche migratorie. Strumenti, potenzialità e limiti”: introduce e modera i lavori Oliviero Forti, Caritas Italiana. Interventi: Christopher Hein, direttore del Cir, partner Rete Rirva; Franca Bonin, Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali, partner Rete Rirva; Mohammed Saadi, Forum Terzo Settore e Anolf; Filippo Miraglia, responsabile Immigrazione Arci; Marco Baldini, presidente cooperativa Gea, partner Rirva; sen. Gianpiero Dalla Zuanna

11.45 -13.00: “Il Ritorno Volontario, strumento di co-sviluppo?”: introduce e modera i lavori Roberto Barbieri, direttore Oxfam, partner Rete Rirva. Intervengono: Andrea Stocchiero, policy officer, Focsiv e coordinatore di ricerca Cespi; Giulia Falzoi, responsabile progetti Rva, Oim; Nicola Savioli, Association Maan Maroc Italie; Franco Marzocchi, presidente Solidarete; Giampaolo Cantini, direttore generale per la Cooperazione allo Sviluppo, Ministero Affari Esteri; on. Giuseppe Zappulla;sen. Alberto Airola.

13.00 – 13.30: Dibattito e conclusione dei lavori: sen. Maurizio Sacconi, sen. Stefano Lepri. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform