direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

I Ministri Di Maio e Carfagna firmano protocollo d’intesa per l’internazionalizzazione delle imprese del Mezzogiorno

MADE IN ITALY

 

 

ROMA –  Al fine di rafforzare le misure a sostegno della internazionalizzazione delle imprese del Mezzogiorno, anche attraverso la rete diplomatico-consolare e gli Uffici Ice all’estero, oggi alla Farnesina la Ministra per il Sud e la Coesione Territoriale Mara Carfagna e il Ministro degli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa .

L’iniziativa nasce dalla Cabina di regia per l’internazionalizzazione ed è finalizzata a consolidare la presenza delle imprese italiane sui mercati esteri e favorire il migliore utilizzo degli strumenti di sostegno pubblico all’internazionalizzazione.

In particolare, la collaborazione tra le due Amministrazione si rivolgerà prioritariamente, ma non esclusivamente, ai seguenti interventi: promozione delle Zone Economiche Speciali (ZES), attraverso la rete diplomatico-consolare e la rete dell’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (ICE), mediante lo studio e la realizzazione di materiale promozionale ed esplicativo sulle specifiche opportunità, destinato a imprese e investitori esteri, da presentare in particolare in occasione di eventi in sedi internazionali qualificate; sistematizzazione delle iniziative a sostegno dell’internazionalizzazione delle imprese delle regioni meridionali, attraverso la definizione comune di specifiche progettualità che potranno trovare collocazione all’interno della programmazione 2021-2027 dei Fondi di coesione dell’Unione Europea;

sviluppo di strumenti dedicati di finanza agevolata, con la creazione di comparti dedicati al Sud nell’ambito del Fondo 394 di Simest (società del gruppo Cassa Depositi e Prestiti che affianca le imprese nel loro sviluppo all’estero) e del Fondo di venture capital dedicato al Sud Italia, ai quali avvicinare meccanismi di garanzia pubblica sul portafoglio di investimenti partecipativi di Simest e il potenziamento di linee di provvista per il sistema bancario dedicate al sostegno dell’accesso al credito delle PMI esportatrici del Mezzogiorno; realizzazione di campagne di comunicazione sulle opportunità di investimento nel Mezzogiorno, attraverso un’apposita guida; individuazione di iniziative per il rafforzamento delle capacità delle PMI del Mezzogiorno in materia di digitalizzazione d’impresa.

“South is back – commenta la Ministra Carfagna – il Sud è tornato ed è pronto ad accogliere non solo chi vuole ammirarlo, visitarlo e amarlo, ma anche chi vuole investire nei nostri straordinari territori”.

“Negli ultimi 15 anni il Sud Italia ha visto partire più di 600mila giovani, menti brillanti e virtuose. Più volte in passato sono stati fatti annunci, ma la politica deve dare opportunità con i fatti, e deve darle a tutti” scrive  su Facebook il Ministro Di Maio evidenziando che alla guida del Maeci “mi sono prefissato obiettivi chiari: sostegno all’internazionalizzazione delle imprese, più export, così da creare più occupazione anche tra i giovani”. “Vogliamo e dobbiamo far conoscere le eccellenze del Sud anche fuori dall’Italia” e “il protocollo firmato oggi con la Ministra Mara Carfagna va proprio in questo senso”. “Diamo agli operatori economici del Sud nuovi e più efficaci strumenti per sostenere le loro imprese nei mercati esteri. Così – sottolinea il Ministro Di Maio  – potremo attrarre investitori al Sud, rafforzare le competenze digitali e manageriali delle piccole e medie imprese, incentivare le nostre aziende con le Zone Economiche Speciali e i Fondi di Coesione dell’UE. Il Protocollo dimostra l’impegno concreto del Governo per il Sud. Solo con uno sviluppo sinergico di tutte le regioni, infatti, la crescita e la ripartenza dell’Italia potranno essere sostenibili nel tempo. A tutto questo si aggiungono le risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienzadestinate al Sud: circa 100 miliardi di euro. Avanti così”, conclude il titolare della Farnesina. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform