direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Guida alla dichiarazione dei redditi delle persone fisiche per il 2017

FISCO

Una nota congiunta dei parlamentari Pd eletti nella ripartizione Europa, Laura Garavini, Massimo Ungaro e Angela Schirò: “la guida riguarda anche i contribuenti residenti all’estero che hanno prodotto redditi in Italia”

 

ROMA – “La Guida alla dichiarazione dei redditi delle persone fisiche per l’anno d’imposta 2017 che è appena stata pubblicata dall’Agenzia delle Entrate riguarda anche i contribuenti residenti all’estero che hanno prodotto redditi in Italia e sono quindi tenuti alla dichiarazione, fermo restando le previsioni della varie convenzioni contro le doppie imposizioni fiscali”. Lo segnalano in una nota diffusa in proposito i parlamentari democratici eletti nella ripartizione Europa Laura Garavini, senatrice, e i deputati Massimo Ungaro e Angela Schirò, deputati.

“La guida fa specifico riferimento alle spese che danno diritto a deduzioni dal reddito, a detrazioni d’imposta, crediti d’imposta e altri elementi rilevanti per la compilazione della dichiarazione – prosegue la nota, segnalando in particolare “il capitolo a pag. 338 della Guida che fornisce informazioni e chiarimenti a coloro i quali vivono all’estero ma non si sono iscritti all’Aire – risultando quindi ancora fiscalmente residenti in Italia -, su diritto e modalità per ottenere il credito di imposta dall’Italia per i redditi prodotti e già tassati all’estero”.

“Ricordiamo inoltre – aggiungono Garavini, Ungaro e Schirò – che coloro i quali risiedono all’estero ma producono almeno il 75% del loro reddito in Italia (contrattisti, pensionati, liberi professionisti, etc.) hanno diritto alle detrazioni per carichi di famiglia ed anche a una serie di deduzioni e detrazioni elencate nella Circolare dell’Agenzia. Consigliamo quindi ai contribuenti interessati di rivolgersi ai patronati e alle istituzioni competenti per verificare puntualmente i loro diritti e i loro doveri fiscali”.

“La Circolare n. 7/E del 27 aprile 2018 – conclude la nota – costituisce, a detta dell’Agenzia, una trattazione sistematica delle disposizioni riguardanti ritenute, oneri detraibili, deducibili e crediti di imposta, anche sotto il profilo degli obblighi di produzione documentale da parte del contribuente al CAF o al professionista abilitato e di conservazione da parte di questi ultimi per la successiva produzione all’Amministrazione finanziaria”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform