direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Gli eletti della circoscrizione Estero scrivono al Presidente della Commissione Vigilanza: chiesto l’aumento dell’offerta dei programmi Raiplay per i nostri connazionali nel mondo.

ITALIANI ALL’ESTERO

ROMA – In una nota su facebook il deputato di Italia Viva Massimo Ungaro, eletto nella ripartizione Europa, segnala l’invio di una lettera, da parte di quasi tutti i parlamentari eletti all’estero, al senatore Barachini, Presidente della Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi. Nella missiva si chiede di aumentare l’offerta  dei programmi Raiplay per i nostri connazionali nel mondo.

“La grave crisi sanitaria del Covid19 – si spiega nella nota – ha infatti raggiunto tutti gli angoli del pianeta. Di più con le recenti disposizioni governative anche in Europa, Asia e Stati Uniti milioni di italiani sono così costretti a restare nelle proprie case e la televisione digitale o meno, specie quella italiana per i nostri connazionali, può essere un supporto informativo, culturale, emotivo per superare il tempo difficile che stiamo attraversando. Uno strumento prezioso per la diffusione della cultura italiana all’estero”. Nella lettera si ricorda come per alcuni programmi particolari la Rai non disponga  dei diritti di diffusione all’estero: pertanto, per esplicita richiesta dei titolari dei diritti internazionali, la Rai è obbligata a codificare il segnale in partenza dall’Italia. La trasmissione viene, quindi, criptata sia per la ricezione satellitare che via cavo. Per queste ragioni è stato chiesto al Presidente della Commissione di Vigilanza Rai di sensibilizzare la Radiotelevisione italiana per un miglioramento e un aumento del catalogo della produzione cinematografica e culturale sulla piattaforma Raiplay, magari con più sceneggiati o titoli della commedia italiana, affinché anche gli abbonati al canone Rai residenti all’estero possano usufruire al meglio e, al pari di chi, è in Italia di questo mezzo della tv digitale pubblica.

La lettera, oltre che dal deputato Ungaro, è stata firmata dalla senatrice Francesca Alderisi (Fi), dal senatore Raffaele Fantetti (Fi), dalla senatrice Laura Garavini (Iv), dal senatore Francesco Giacobbe (Pd),  dal deputato Simone Billi (Lega), dal deputato

Mario Alejandro Borghese (Maie), dal deputato Luis Roberto Di San Martino Lorenzato di Ivrea (Lega), dal deputato Alessandro Fusacchia (Misto), dalla deputata Francesca La Marca (Pd), dalla deputata Fucsia Nissoli Fitzgerald (Fi), dalla deputata Angela Schirò (Pd) e dalla deputata Elisa Siragusa (M5S). (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform