direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Giorno della Memoria, il coraggio del Console a Skopje Roberto Venturini

FARNESINA

 

ROMA – Durante la Seconda Guerra Mondiale, nell’attuare il folle piano di deportazione ed eliminazione del popolo ebraico, il Terzo  Reich chiese la collaborazione di Governi alleati ed amici, ed in molti casi la ottenne. L’Italia ebbe le sue responsabilità, ma alcuni italiani – evidenzia la Farnesina –   trovarono il coraggio di denunciare il comportamento di chi scelse di associarsi agli agenti nazisti. Il telespresso inviato dall’allora Console italiano a Skopje, Roberto Venturini, rappresenta una denuncia della brutalità delle deportazioni. Documenti e testimonianze di epoca successiva raccontano come il Console, agendo oltre il proprio mandato istituzionale, riuscì a salvare dal campo di concentramento alcuni ebrei di cittadinanza italiana e spagnola. L’esempio di Venturini, e di tanti altri, testimonia – sottolinea la Farnesina –  come anche nelle ore più buie della storia la coscienza dei singoli può servire a costruire un argine all’inumanità e all’ingiustizia.(Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform