direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Germania, con l’evento “Italian Agri-Innovation for Sustainability” inaugurata all’Ambasciata a Berlino la Settimana della Cucina Italiana nel Mondo 2022

RETE DIPLOMATICA

 

BERLINO – Con un panel dedicato a “Italian Agri-Innovation for Sustainability” ha preso l’avvio il folto programma di iniziative promosso dall’Ambasciata d’Italia a Berlino nel quadro della VII  edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo.

L’appuntamento, dedicato ai temi dell’agricoltura rigenerativa e dell’impatto delle nuove tecnologie agricole sul cambiamento climatico, è stato realizzato in collaborazione con il Future Food Institute, l’Università di Roma Tre e Slow Food, rappresentato per l’occasione da Nina Wolff, presidente di Slow Food Deutschland. Molti gli esperti e operatori presenti all’evento, che ha affrontato anche il tema della valorizzazione della dieta mediterranea e della protezione del “Made in Italy” in ambito agroalimentare.

“L’agricoltura – ha detto l’ambasciatore Armando Varricchio nell’intervento di apertura – non è solo la base della cucina italiana, ma è anche un’area di importanza determinante nella lotta contro il cambiamento climatico”: le innovazioni in ambito agricolo possono drasticamente ridurre le emissioni, dato che il settore agricolo è responsabile del 24% circa delle totali emissioni di gas serra. Al tempo stesso è indispensabile anche “ripensare il nostro approccio all’agricoltura tenendo presente gli insegnamenti del conflitto in Ucraina e dei suoi effetti sui canali di approvvigionamento mondiale”.

Per Nina Wolff è necessario riconoscere che “il cibo è al tempo stesso vittima e causa della crisi climatica e del collasso ecologico” del tempo attuale. Da qui la necessità di una trasformazione radicale che muova “da prodotti industriali ad alta processazione verso alimenti cresciuti sostenibilmente e a diversità biologica”, obiettivo da perseguire anche attraverso catene di valore produttore-consumatore brevi e trasparenti.

La conferenza è quindi proseguita attraverso due separate sessioni, moderate dal prof. Carlo Alberto Pratesi,  presidente dell’European Institute for Innovation and Sustainability e ordinario dell’Università Roma Tre.

All’incontro ha contribuito anche Stefania Lettini, bloggerin e conduttrice di programmi sull’alimentazione per l’emittente televisiva nazionale ZDF, con la presentazione di una ricetta di cucina con elementi di riciclo.

Ad accompagnamento dell’evento di apertura un intenso programma dedicato a 12 startup italiane attive nell’area del food tech con partecipazione delle stesse a una serie di sessioni di pitch e mentoring in Ambasciata con investitori e imprenditori italiani attivi in Germania, e visite a centri di innovazione, incubatori e acceleratori che fanno di Berlino uno dei principali ecosistemi per startup nel Paese. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform