direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Garavini (Pd): “Rinvio doveroso. Ora tutti facciano la loro parte per promuovere la massima partecipazione alle elezioni Comites”

ELEZIONI COMITES

La deputata interviene in Aula contro la pregiudiziale di costituzionalità opposta dal M5S sul Decreto di rinvio delle elezioni Comites

 

ROMA –  “Usciamo da un decennio buio per gli italiani all’estero. Anni in cui i Governi della destra si sono rifiutati di indire le elezioni per ben tre volte. Il che significa che per la bellezza di dieci anni non c’è stata nessuna  elezione, nessun confronto dell’elettorato all’estero con il rinnovo dei propri organi di rappresentanza territoriali, i Comites. È chiaro che in questo modo, in un certo senso, si è ucciso l’interesse della gente per i Comites. Altrimenti non si spiegherebbe il perché, oltre al numero di elettori che si sono iscritti per votare, anche il numero delle liste presentate sia bassissimo e questo nonostante il fatto che i tempi e le modalità per la presentazione delle liste fossero sempre gli stessi”. Lo ha affermato Laura Garavini, componente dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo Pd alla Camera, intervenendo in Aula a nome del Gruppo contro l’ordine del giorno del Movimento 5 Stelle, in cui si ipotizza che il decreto legge di rinvio all’aprile 2015 delle elezioni dei Comites  sia incostituzionale.

La parlamentare Pd eletta in Europa ha precisato: “Altro che decreto incostituzionale. Non costruiamo pretesti ad hoc solo per sabotare ancora una volta questo importante appuntamento elettorale. Il decreto contestato è proprio lo strumento attraverso il quale si possono salvare le elezioni dei Comites, rinviandole di qualche mese. Adesso si tratta di dare velocemente la parola agli elettori, che aspettano da sin troppo tempo”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform