direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Fondazione Cassamarca di Treviso: Cibo, vino, cultura a Casa dei Carraresi

EVENTI

 

TREVISO – Cibo, vino, cultura. Due eventi inaugurano il mese di novembre a Casa dei Carraresi di Treviso . Si comincia il 2 novembre, a partire dalle ore 20.15, con una serata dedicata a “I Satén della Franciacorta”. L’evento è organizzato dalla Fondazione Cassamarca in collaborazione con la Banca del Vino e Slow Food Treviso.Un viaggio tra i Satèn della Franciacorta con due guide di eccellenza: Silvano Brescianini, presidente del Consorzio Franciacorta e Giancarlo Gariglio curatore della Guida Slow Wine.L’evento, che sarà ospitato presso il ristorante ai Brittoni in Casa dei Carraresi, prevede una degustazione di sei vini, accompagnati da tre piatti realizzati dallo chef Andrea Marchesini.

Il 5 novembre, alle ore 18.30, Casa dei Carraresi ospiterà il primo appuntamento de gli “Incontri con l’Autore”.

Massimo Cacciari dialogherà con Giorgio Manacorda sul libro: “Pier Paolo Poeta. Le poesie di Pasolini” (Castelvecchi editore). Coordina Luigi Garofalo.

A seguire cena con l’autore al ristorante ai Brittoni.

Info e prenotazioni 347-0601529

Pier Paolo poeta. Le poesie di Pasolini. Se c’è un autore che sembra vicinissimo, ancora presente nella cultura italiana, quello è Pasolini. Tutti dicono che era soprattutto un poeta, anche quando scriveva in prosa. Nel rileggere tutte le sue poesie, un amico, dopo tanti anni, si chiede se la sua poesia regga o se sia talmente espressione del gusto del suo tempo da svanire in un passato ormai lontano. Spogliato di tutto, Pasolini poeta esiste? Questo saggio – un vero psicodramma critico – tenta di rispondere a questa fondamentale domanda. Pasolini poeta è oltre il calvario della storia. Nel primo libro (La meglio gioventù) la storia non c’era in virtù dell’età, nell’ultimo (Trasumanar e organizzar), sempre in virtù dell’età, poteva frequentare il suo assoluto interiore e perfino esteriore (non la storia, ma il cosmo).

Giorgio Manacorda. È nato a Roma nel 1941, le sue pubblicazioni spaziano dalla poesia alla narrativa, dalla teoria e critica della poesia al teatro, dalla letteratura tedesca del Settecento a quella contemporanea. Tra i suoi libri di poesie ricordiamo: Viaggio al centro della terra (2014), Catabasi (2019), Strappi siberiani e La materia del paradiso (2021). Per Castelvecchi dirige, con Alfonso Berardinelli e Walter Siti, la rivista “L’età del ferro” e ha pubblicato: La poesia italiana oggi. Un’antologia critica (2004), Samiszdat. Giovani poeti d’oggi (2005), Apologia del critico militante (2006) e La poesia (2016).(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform