direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Emiliano romagnoli in Brasile,  a Porto Real un busto dedicato a Clementina Tavernari

ITALIANI ALL’ESTERO

 

 

PORTO REAL – E’ stato inaugurato recentemente alla Casa Do Imigrante di Porto Real, Stato di Rio de Janeiro, un busto dedicato a Clementina Tavernari , originaria di Concordia sulla Secchia (Modena),. Un riconoscimento alla fondatrice della prima colonia italiana in Brasile: Porto Real.

L’emigrazione di Clementina Tavernari comincia con l’esilio in Svizzera, dove ripara per sfuggire alla repressione dopo i moti del 1848. La ritroviamo poi in Brasile, in compagnia del flautista Alfonso Malavasi, benvoluto alla corte della famiglia imperiale.

Nel 1874 Clementina Tavernari  rientra in Italia e una volta giunta nel suo paese Concordia sulla Secchia, recluta una cinquantina di famiglie che, il  22 dicembre 1874, salpano da Genova alla volta del Brasile a bordo della nave Anna Pizzorno. Clementina Tavernari le segue dopo una ventina di giorni. Una volta sbarcata in Brasile si reca nello Stato di Santa Catarina per definire il trasferimento delle famiglie ma il 17 aprile 1875  muore a causa dell’epidemia di febbre gialla. I coloni raggiungono in treno l’area dove oggi sorge Porto Real e vi si insediano impiantando la coltivazione della canna da zucchero. Nel 1876 il Ministero dell’Agricoltura brasiliano dà conto, in una relazione, dell’avvenuta nascita della colonia di Porto Real.

La storia di Clementina Tavernari è stata raccolta nel “Catalogo dell’emigrazione femminile”(2010) promosso dalla Consulta degli emiliano romagnoli nel mondo e oggi la si può leggerla nel sito del museo virtuale MIGRER.

All’inaugurazione del busto dedicato alla illustre emiliano romagnola erano presenti, oltre al sindaco e all’assessore alla Cultura della Città, i discendenti diretti di Clementina Tavernari, rappresentanti dell’Associazione di emiliano-romagnoli Associação Vittorio Emanuele II e il donatore dell’opera Pedro Paulo Faria. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform