direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Emergenza Coronavirus – La Germania ripristina i controlli ai confini con l’Austria, la Svizzera, la Francia, il Lussemburgo e la Danimarca. Possibilità di rientrare in Italia

RETE DIPLOMATICA

BERLINO – Il Governo tedesco ha annunciato nella serata di domenica 15 marzo di aver disposto il ripristino di controlli alla frontiera con l’Austria, la Francia, la Svizzera, il Lussemburgo e la Danimarca a partire da lunedì 16 marzo alle ore 8.00. Lo segnala l’Ambasciata d’Italia a Berlino.

Il traffico delle merci sarà regolarmente consentito, così come il transito dei lavoratori transfrontalieri e di coloro che entrano in Germania per motivi di lavoro.

Per le altre categorie di viaggiatori, sono disposti controlli sanitari all’ingresso in Germania (e le Autorità di polizia potranno negare l’ingresso a chi non avesse motivazioni valide per entrare).

L’uscita dal Paese attraverso la rete stradale sembra al momento essere regolarmente consentito.

Sul traffico aereo e ferroviario da e verso l’estero si esprimerà l’Unità di Crisi presieduta dalla Cancelliera Merkel nella tarda mattinata di lunedì 16 marzo. Fino a decisione contraria, il traffico proseguirà regolarmente (fatte salve le cancellazioni decise dalle compagnie aeree), anche se potranno essere effettuati controlli dei passeggeri in entrata nel Paese.

Fino a nuovo avviso restano quindi valide le indicazioni riportate qui sotto.

Indicazioni per i connazionali che desiderano rientrare in Italia dalla Germania

Al momento sono ancora operativi numerosi voli (Alitalia e Lufthansa, incluse le compagnie dipendenti Air Dolomiti e Germanwings), ma non è possibile prevedere fino a quando e in che misura i collegamenti aerei resteranno attivi.

Ad oggi, è possibile rientrare in Italia anche in treno, tramite:

– La Svizzera: i collegamenti ferroviari con l’Italia sono stati ridotti, ma è ancora possibile raggiungere la frontiera di Chiasso (da cui è poi possibile proseguire con i sistemi di trasporto italiani, per quanto anch’essi ridotti).

NB: tali possibilità sono soggette a modifiche con brevissimo preavviso.

– l’Austria: al momento, è possibile viaggiare in treno dalla Germania solo fino ad Innsbruck; da lì è disponibile un servizio di treni regionali (Schnellbahn) che porta a Steinach am Brenner, da cui è possibile raggiungere la frontiera con l’Italia (da cui ci si può muovere con il sistema di traporto italiani, per quanto anch’essi ridotti). Per informazioni aggiornate, si consiglia di visitare il sito dell’Ambasciata d’Italia a Vienna o il portale Viaggiare Sicuri.

NB: tali possibilità sono soggette a modifiche con brevissimo preavviso.

Il transito in automobile è al momento consentito attraverso la Svizzera, anche se sono stati introdotti controlli sanitari alle frontiere. Il transito autostradale attraverso l’Austria, venendo dalla Germania e andando verso l’Italia, è possibile solo a determinate condizioni (dopo aver superato i previsti controlli sanitari e garantendo di non effettuare fermate: si consiglia di controllare il livello del carburante prima di varcare il confine).

NB: tali possibilità sono soggette a modifiche con brevissimo preavviso.

Si segnala che alcune compagnie di noleggio di automobili al momento non permettono di affittare l’auto in Germania e di restituirla in Italia.

Si ricorda che i connazionali che vogliono far rientro in Italia devono compilare l’apposito modulo di autocertificazione.

Alla luce delle limitazioni di cui sopra, e tenuto conto dell’estrema mutabilità della situazione, dato che le condizioni sopra descritte potrebbero modificarsi in senso restrittivo in qualsiasi momento, i connazionali che desiderassero fare rientro in Italia nei prossimi giorni o nelle prossime settimane sono invitati a considerare l’ipotesi di anticipare la propria partenza, al fine di ridurre il rischio di incorrere in problemi. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform