direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Domani a Roma il convegno “Laudata sì Sorella Acqua. Senza i diritti della Terra non possono esistere i diritti umani”

ONG

Una riflessione promossa dall’Associazione Volontari per lo Sviluppo dei Popoli (Avaz) in occasione del 30° anniversario dalla sua fondazione e ispirata all’Enciclica di Papa Francesco

 

ROMA – Si è svolgerà domani a Roma presso la Sala Consiliare del Municipio III, in Piazza Sempione 15, a partire dalle ore 9.30 il convegno “Laudata sì Sorella Acqua. Siamo membri di una famiglia chiamata Terra e il nostro compito è prendercene cura. Senza i diritti della Terra non possono esistere i diritti umani”, iniziativa promossa dall’Associazione Volontari per lo Sviluppo dei Popoli (Avaz) in occasione del 30° anniversario dalla sua fondazione.

La riflessione, importata ad informare sugli effetti e le disuguaglianze che derivano dall’attuale sistema di distribuzione di acqua e cibo, è organizzata in collaborazione con Focsiv – Federazione degli Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario e ispirata alla Enciclica “Laudato sì” di Papa Francesco sulla cura della “casa comune”.

Avaz segnala di aver realizzato in questi 30 anni di vita numerosi progetti in Africa che oggi sono realtà di solidarietà concreta grazie a tutti i sostenitori e volontari dell’associazione. In particolare, richiama il Villaggio Fraternité a Sangmelimain Camerun, un progetto il cui scopo è quello di dare supporto a tutti i bambini in stato di abbandono, orfani, con famiglie in grave precarietà economica e permettere loro di poter accedere alle strutture scolastiche e di assistenza. Durante il convegno, verrà anche presentato il nuovo progetto “Semplicemente acqua” mirato a migliorare le condizioni di vivibilità del Villaggio, i cui obiettivi sono la potabilizzazione dell’acqua a beneficio del Villaggio e delle comunità circostanti, oltre a una massiccia attività di sensibilizzazione e formazione sull’importanza dell’acqua potabile e sul rispetto delle norme igienico-sanitarie di base. Infatti, ad oggi, nel solo Camerun, muoiono 106.000 bambini all’anno al di sotto dei 5 anni e un terzo di queste morti sono legate a malattie intestinali che dipendono dalla contaminazione oro-fecale dell’acqua e dalla scarsa igiene.

Il convegno – si legge nella nota diffusa in proposito – sarà anche l’occasione per informare e sensibilizzare sui temi promossi dalla campagna nazionale “Una sola famiglia umana -Cibo per tutti: è compito nostro” (www.cibopertutti.it), promossa dagli organismi, dalle associazioni e dai movimenti cattolici italiani per rispondere unitariamente all’appello di Papa Francesco sul diritto al cibo.

Parteciperanno il presidente di Avaz Ernesto Luzi che, oltre a raccontare il percorso umano e di solidarietà che l’associazione ha intrapreso in questi anni, illustrerà le varie fasi del nuovo progetto. Interverranno, inoltre, Paolo Emilio Marchionne, presidente del Municipio Roma III, tra i promotori del convegno; Don Leonardo Di Mauro, responsabile del Servizio per gli interventi caritativi a favore dei Paesi del Terzo Mondo della Cei; Gianfranco Cattai, presidente Focsiv e Padre Raffaele Mandolesi, Padre Generale dei Chierici Regolari Minori. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform