direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Dematerializzazione e piattaforma @doc: la P.A. senza carta

FORUM PA
Dematerializzazione e piattaforma @doc: la P.A. senza carta
ROMA – “Una per Tutti, Tutti per Una: la Pa che fa sistema”: La dematerializzazione e la riorganizzazione del flusso del lavoro in un’unica piattaforma – chiamata @doc – di gestione documentale condivisa è stata al centro dell’incontro organizzato al Forum della Pubblica Amministrazione, a cura del Ministero degli Affari Esteri e teso ad illustrare l’obiettivo comune di un’ Amministrazione integralmente digitale, senza uso di carta. Un obiettivo che ha stimolato la creazione di una piattaforma di gestione collaborativa e multicanale quale modello di riferimento che possa essere adottato anche da altri enti istituzionali. Il progetto @doc è stato creato per conciliare inclusività e sostegno ai cittadini e alle imprese. Rafforzando, così, l’intero Sistema Italia.
“Il MAE ha da tempo intrapreso la strada della dematerializzazione e la piattaforma @doc ha già raccolto le adesioni del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Garante della Privacy” e “questo è un primo nucleo di diffusione” del progetto, ha spiegato Massimo Civitelli, Direttore Generale della Direzione Generale per l’amministrazione, l’informatica e le comunicazioni della Farnesina. Alle sue parole hanno fatto eco quelle di Luigi Ferrari, Direttore Centrale dell’ICT del Ministero degli Esteri, secondo il quale, “la nostra piattaforma documentale digitale è all’avanguardia” e lo dimostra il fatto che sia stata adottata da altri due importanti rami della P.A. A ciò, ha rimarcato Ferrari, va aggiunto il sostegno della Presidenza del Consiglio e dell’Agenzia per l’Italia Digitale all’iniziativa, elementi che danno così “la possibilità di introdurre nuove funzionalità e rendere la piattaforma @doc sempre più avanzata e innovativa”. Con una novità, rivelata dallo stesso Ferrari: “nei prossimi 18 mesi la piattaforma sarà estesa alle 220 sedi diplomatiche e consolari” in giro per il mondo. Un ulteriore sviluppo per un progetto che sia avvia rapidamente al D-Day, il giorno della Pubblica Amministrazione senza carta, ovvero il passaggio dal Codice dell’Amministrazione Digitale ad una P.A senza carta.(Inform)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform