direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Delegazione italiana incontra l’ambasciatore presso l’UE Maurizio Massari

COMITATO EUROPEO DELLE REGIONI

In occasione dell’Assemblea Plenaria a Bruxelles

Presieduti da Franco Iacop (Friuli Venezia Giulia) i lavori dell’Intergruppo Macroregione Alpina

 

TRIESTE/BRUXELLES  – Il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia Franco Iacop, a Bruxelles per i lavori dell’Assemblea plenaria del Comitato europeo delle Regioni (CdR) di cui è membro, ha partecipato con la delegazione italiana del Comitato all’incontro con l’ambasciatore italiano presso l’Unione europea, Maurizio Massari.

Un incontro imperniato principalmente sulle questioni legate alla coesione europea e alla migrazione. Al proposito l’ambasciatore – riferiscono dal Consiglio regionale – ha illustrato lo stato dei lavori in corso, fra i quali la cooperazione internazionale specie con i Paesi dell’Africa settentrionale, ad esempio la Libia, per consentire nuove opportunità di sviluppo di quei territori che cercano di attuare una ricostruzione dal basso.

Rafforzare le prospettive dell’Ue e continuare a vedere nelle politiche di coesione il pilastro sociale della politica europea, con un approccio comune al fenomeno della migrazione, sono gli obiettivi principali evidenziati; ma è anche necessario sia puntare allo sviluppo delle aree urbane in cui si può attuare maggiormente l’agenda europea, senza accontentarsi di soluzioni al ribasso, sia dare risalto alle politiche giovanili, in un quadro di attenzione alla dimensione sociale nel suo complesso.

Il CdR ha quindi chiesto un incontro più serrato sulle politiche decise a livello nazionale ed europe, sottolineando che l’Italia può essere l’ago della bilancia per decidere dove si sposta la coesione europea ed evidenziando il forte impegno sulla migrazione assunto dal Paese e dalle regioni italiane.

Iacop, sottolineando il momento particolarmente difficile per l’Europa, ha insistito sulla necessità di affrontare le scadenze cruciali che ci attendono rilanciando messaggi chiari.

Al proposito, il 17 marzo prossimo a Bolzano, anche su invito del presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, avrà luogo un incontro con i cittadini sul futuro dell’Europa, promosso dal presidente Iacop in quanto coordinatore della Conferenza dei presidenti delle Assemblee legislative regionali.

“Occorre far capire – ha ribadito Iacop – come la Brexit non sia conveniente per la vita dei cittadini e – alle istituzioni europee – anche quale sia la valenza dell’ascolto e del coinvolgimento dei territori nella realizzazione delle politiche comuni. Il dialogo e l’impegno delle autorità locali deve diventare tramite fra Ue e cittadini nell’affrontare le sfide comuni che attendono il futuro dell’Europa”.

In mattinata Iacop ha anche presieduto lavori dell’Intergruppo Macroregione Alpina del Comitato europeo delle Regioni illustrando la comunicazione della Commissione europea concernente il Report sull’attuazione delle strategie macroregionali.

La Convenzione delle Alpi fa parte della Strategia europea per la Regione Alpina (Eusalp) e fra le priorità per il periodo 2017-2022 figurano le misure di contrasto ai cambiamenti climatici, green economy, sostenibilità dei trasporti.

Iacop ha quindi chiesto che l’Intergruppo sia coinvolto come osservatore, in rappresentanza del Comitato delle Regioni, nell’ambito dell’Assemblea ribadendo che “le autorità regionali e locali sono soggetti centrali nell’attuazione della strategia, nel futuro della politica di coesione, nell’inclusione degli obiettivi dello sviluppo sostenibile nelle politiche europee”.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform