direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Dakar: mostre, film e teatro su Dante Alighieri per la Settimana della lingua italiana

DIPLOMAZIA CULTURALE

 

DAKAR – In Senegal, l’Istituto Italiano di Cultura di Dakar ha organizzato un vasto programma di mostre, film, incontri e teatro su Dante Alighieri, in occasione della ‘’Settimana della lingua italiana’’. Per un mese, dall’11 ottobre all’11 novembre per le strade di Dakar il volto di Dante Alighieri è stato visibile su 10 cartelloni pubblicitari collocati in vari quartieri della città.

L’esposizione ha presentato il volto del Poeta reinventato attraverso il linguaggio dell’illustrazione, del fumetto e della street art da dieci artisti italiani: Andrea De Luca, Blub, Bomboland, Milo Manara, Mirko Camia, Oscar Diodoro, Matteo Cuccato, Camilla Garofano, Lucamaleonte, VanOrton.  Il cartellone degli eventi ha poi previsto la proiezione del film – documentario “The sky over Kibera”, lo slum di Nairobi. È qui, che nel 2018 arriva Marco Martinelli, fondatore con Ermanna Montanari del Teatro delle Albe di Ravenna.  In swahili Kibera vuol dire selva. E proprio partendo da lì, incontrando la selva (oscura) per antonomasia, che ha preso i passi la messa in vita della Divina Commedia di Dante con un laboratorio teatrale e relativo spettacolo che ha coinvolto 150 bambini e adolescenti delle scuole locali, pennellando una nuova prospettiva del capolavoro dantesco in lingua inglese e swahili. La proiezione, in lingua italiana con sottotitoli in inglese, è stata preceduta da un collegamento on line con il regista Marco Martinelli.

Le iniziative sono proseguite con la presentazione della prima traduzione in wolof del Primo Canto della Divina Commedia a cura  dello scrittore e giornalista senegalese, naturalizzato italiano, Abdoulaye Khouma, detto Pap. Il processo di traduzione è durato mesi ed ha visto il supporto di altri intellettuali senegalesi, tra cui il collega e amico Cheikh Tidiane Gaye, scrittore e poeta senegalese naturalizzato italiano.

L’Ambasciatore d’Italia in Senegal, Giovanni Umberto De Vito, ha introdotto l’incontro con Pap Khouma e Cheikh Tidiane Gaye che hanno letto brani del Primo Canto della Divina Commedia. Questa straordinaria traduzione è alla base del lavoro del Teatro delle Albe, di un gruppo di attori di Pikine – quartiere nella banlieue di Dakar – dell’attore senegalese Laity Fall e del Complexe Culturel Léopold Sédar Senghor di Pikine da lui diretto.  Infine, gli eventi dedicati a Dante Alighieri si sono conclusi con la mostra collettiva “Sunu Dund – sette artisti senegalesi interpretano il Primo canto dell’Inferno di Dante”, nell’ambito di Partcours 2021. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform