direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Corale Polifonica di Ercolano, concerto per gli anziani della Casa di riposo Villa Colombo di Toronto

ITALIANI ALL’ESTERO

A dare il benvenuto, la deputata Francesca La Marca (Pd)

Montréal la prossima tappa della tournée in Canada 

 

TORONTO – La Corale Polifonica di Ercolano, diretta dal maestro Domenico Cozzolino, si è esibita a Toronto presso la Casa di riposo Villa Colombo, il 24 agosto. La Corale, che in passato ha visitato Paesi con forte immigrazione italiana in diverse parti del mondo e che in Canada farà successivamente tappa a Montréal, ha presentato un ricco repertorio di canzoni napoletane, ottenendo un consenso entusiastico, soprattutto da parte degli anziani.

L’evento è stato organizzato dalla presidente dell’associazione culturale campana, Gina Fabiano, e dal segretario della stessa associazione, Tony Marcantonio. Presenti alcuni consiglieri comunali di Ercolano e assessori della Città metropolitana di Napoli. Alto gradimento, naturalmente, anche per alcuni prodotti campani Dop.

I consiglieri campani e il maestro Cozzolino hanno ringraziato l’on. Francesca La Marca (Pd, circoscrizione Nord e Centro America) per aver reso possibile la loro venuta a Toronto. Essi, inoltre, hanno consegnato alla deputata ricordi della città di Ercolano.

La Marca, a sua volta, affiancata dal noto presentatore Alfonso Ciasca, ha portato il suo indirizzo di saluto, nel quale, dopo avere ricordato di essere l’unica canadese di nascita e formazione ad avere un seggio nel Parlamento italiano, ha dato il benvenuto agli ospiti e ricordato gli incontri avuti a Roma perché l’evento della serata si realizzasse.

“La Corale Polifonica di Ercolano – ha proseguito la parlamentare – è una delle più belle ed importanti ambasciatrici della cultura napoletana, ricca e solare, in tutto il mondo. Perché la musica italiana più riconosciuta ed apprezzata nel mondo è proprio la canzone napoletana, è la musica di tutti noi, fa parte del patrimonio storico-culturale collettivo e del nostro immaginario familiare e personale. Come ha detto lo scrittore e regista partenopeo Luciano De Crescenzo, ‘dovunque sono andato nel mondo ho visto che c’era bisogna di un po’ di Napoli’”.

La Marca ha concluso inviando a nome di tutti i presenti un pensiero solidale e partecipe a quanti a Ischia sono stati colpiti in questi giorni dal sisma, nonché alle vittime del terremoto di Amatrice, avvenuto il 24 agosto di anno fa. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform