direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Coop Elp, Istituto Fernando Santi e Agia Lazio :valorizzare e far conoscere le risorse dei territori del Lazio

ASSOCIAZIONI

 

ROMA – L’iniziativa del 3 dicembre che ha visto tecnici e politici a confronto sulla progettualità territoriale del Lazio si è caratterizzato per uno stimolante scambio di letture e per un’analisi trasversale e di importante prospettiva.

L’appuntamento promosso dalla Cooperativa Elp in collaborazione con Istituto Fernando Santi e AGIA Lazio il 3 dicembre scorso presso Sala delle Regioni in via dei Frentani a Roma ha rappresentato un formidabile momento di condivisione e approfondimento su progettualità in fieri, future o possibili della “galassia Lazio-Rurale”.

L’evento, quanto mai opportuno a distanza di soli 3 giorni dall’avvenuta presentazione del PSR Lazio 2014 – 2020, si è segnalato per lo stimolante programma dei lavori in cui differenti punti di vista e molteplici professionalità hanno “costruito una rete virtuale” fatta di annotazioni, percorsi, e studi in grado di ritrarre le molteplici potenzialità della ruralità della regione, con particolare attenzione ai territori del frusinate, della sabina reatina e della pianura pontina. Ulteriore tema di argomentazione è stato quello della valorizzazione del brand Lazio e del prodotto agroalimentare in connessione con il network di comunità italiane all’estero.

I contributi offerti da CREA – attraverso differenti interventi promossi Serena Tarangioli, Milena Verrascina E Alessandro Monteleone, alla Flai Cgil nella persona di Eugenio Siracusa, da Teresa Capece Galeota (del Comitato tecnico Aree Interne Agenzia per la Coesione territoriale) – insieme alle importanti analisi sviluppate da Rino Giuliani e da Emiliano Marini, rispettivamente per Istituto Santi ed AGIA Lazio- hanno fornito importanti e molteplici chiavi di lettura; così come le linee tracciate dall’Onorevole Oreste Pastorelli, da Carlo Hausmann (Direttore Azienda Romana mercati), da Matteo Ansanelli (AGIA) e da Ettore Togneri, presidente CIA Lazio hanno arricchito e ampliato la discussione.

Un tratto comune emerso dagli interventi è stato nell’evidenziare come la sfida per il rilancio, non solo produttivo, ma anche sociale e, soprattutto, culturale di suddetti territori passi necessariamente attraverso l’ottimizzazione dei differenti finanziamenti che l’Unione Europea offre e, pertanto, necessiti di una progettualità territoriale, sistemica ed articolata in grado di dialogare in modo continuativo e sinergico con le altre dimensioni rurali e con quella realtà urbana che sempre più condiziona e disegna i processi, anche oltre il proprio confine fisico.

Progettualità complesse ed in grado di valorizzare le pieghe del tessuto regionale richiedono appuntamenti come quello svolto, in cui la condivisione di esperienze (importanti i case study presentati da Rete Rurale) ed il confronto dialettico e progettuale tra istituzioni (forse un po’ meno presenti di quanto fosse lecito immaginarsi), società civile, tessuto produttivo e ricerca divengano cornice di riferimento in cui far confluire studi ed indagini quotidiane, ed attraverso cui costruire percorsi di crescita partecipati, così da poter incidere davvero ed essere all’altezza delle sfide europee. Il materiale ed ulteriori contributi sono consultabili anche su www.elpcoop.it. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform