direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ciclo di conferenze su “Il Mistero del Veltro Dantesco”

SOCIETA’ DANTE ALIGHIERI

Domani 6 novembre a Palazzo Firenze il primo incontro

 

ROMA – La Società Dante Alighieri e l’Associazione Archeosofica, con la rassegna dal iitolo “Il Mistero del Veltro Dantesco”, presentano al pubblico romano un percorso in sette tappe alla ricerca di questi tesori nascosti tra le righe degli scritti del’Alighieri, nelle sue parole in prosa e in versi, in volgare e in latino. Il primo appuntamento, “Il linguaggio simbolico di Dante e dei Fedeli d’Amore” (6 novembre), è un’introduzione all’uso di alcuni strumenti importanti per gli studi danteschi. A seguire: “La dottrina che s’asconde – Dante segreto da Boccaccio ai nostri giorni”, il prossimo 11 dicembre.

La rassegna si inaugura dunque giovedì 6 novembre alle ore 18 con l’intervento di Franco Naldoni, dell’Associazione Archeosofica. L’alto ingegno di Dante – scrive lo stesso Naldoni – ci lascia sempre più sorpresi via via che ne approfondiamo lo studio. La sua lettura appaga ma non sazia. I suoi versi lasciano presagire un tesoro che attraversando i diversi livelli di significato dal letterale al morale, dall’allegorico all’anagogico, elevano il cuore fino a renderlo partecipe di una realtà non solo storica ma anche metastorica.

Per intendere i suoi “versi strani” e la sua “narrazion buia, qual Temi e Sfinge”, dovremo calarci – aggiunge Naldoni – nella selva intricata dell’allegoria; dovremo rifarci ad una certa letteratura antica che, sotto il velo dei poemi eroici e delle leggende strane, intende tramandare ai posteri una speciale tradizione sapienziale. Si tratta del modo allegorico di scrivere tipico delle Scritture Sacre, come pure di autori quali Virgilio, Omero, Ovidio e tanti altri, ai quali lo stesso Dante fa sempre riferimento. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform