direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Carta della Famiglia, al via la procedura per i Comuni

MINISTERO DEL LAVORO

La card sconti è riservata ai nuclei familiari con almeno tre figli minori e un ISEE in corso di validità non superiore ai 30mila euro

 

​ROMA –  Si realizza la prima fase operativa della Carta della Famiglia, la card sconti riservata ai nuclei familiari con almeno tre figli minori e un ISEE in corso di validità non superiore ai 30mila euro, istituita con il Decreto Interministeriale del 20 settembre 2017. Lo rende noto il ministero del Lavoro. La tessera è emessa dai singoli Comuni che, dalla data odierna, hanno a disposizione la procedura a loro riservata per il rilascio della Carta. Per accedervi i referenti comunali dovranno registrarsi tramite l’apposito form e riceveranno – a seguito di una verifica dei dati inseriti – le credenziali di accesso.

Come funziona la Carta della Famiglia? Uno dei genitori la richiede al Comune di residenza dichiarato nell’ISEE, diventando titolare della stessa e responsabile del suo utilizzo. La card, che ha una durata biennale (dalla data di emissione) e non è cedibile, consente il riconoscimento di sconti sull’acquisto di beni o servizi, ovvero a riduzioni tariffarie concesse dai soggetti pubblici o privati che intendano contribuire all’iniziativa.

È bene non confondere questa carta sconto riservata alle famiglie numerose con la social card che invece è una carta acquisti. Entrambe le agevolazioni sono di competenza del Comune ma cambiano le caratteristiche e i requisiti di accesso. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform