direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Carlo Costalli (Mcl): “Indispensabile anteporre gli interessi del Paese, che ha bisogno di un Governo per le riforme e la ripresa”

ASSOCIAZIONI
Carlo Costalli (Mcl):  “Indispensabile anteporre gli interessi del Paese, che ha bisogno di un Governo per le riforme e la ripresa”
ROMA – “Il governo delle larghe intese è nato con due obiettivi prioritari: un’organica riforma della Costituzione e condurre il Paese fuori dalla crisi facendo ripartire l’economia reale e l’occupazione. Un lavoro appena iniziato e che deve assolutamente andare avanti per risolvere i problemi del Paese”.Lo ha affermato il presidente del Movimento Cristiano Lavoratori , Carlo Costalli, in visita in questi giorni al Meeting di Rimini.
“In un momento di crisi drammatica – ha continuato Costalli – come quello che stiamo vivendo è indispensabile anteporre alle posizioni faziose ed intransigenti di tutti i partiti gli interessi dell’Italia che necessita di essere governata. Basta scontri fra i partiti , e nei partiti, ora servono soluzioni urgenti alle emergenze. Le priorità devono essere l’impegno per l’uscita dalla crisi e per il lavoro. Facciamo insieme le riforme: comprese quella della giustizia e la legge elettorale. E’ indispensabile che prevalga la distensione e il dialogo e, soprattutto, che si costruiscano nuovi e più europei rapporti politici. Si deve giungere al più presto ad una pacificazione seguendo le indicazioni del Presidente della Repubblica che, il 13 agosto, ha sottolineato ‘le esigenze di distensione e di rinnovamento della politica’ . L’esecutivo di larghe intese è l’ultima spiaggia per fare le riforme ed uscire dalla crisi, altrimenti torneremo all’antagonismo, ai populismi, agli egoismi, agli interessi corporativi. Chi adesso apre una crisi di governo ne pagherà pesantemente le conseguenze perché il Paese ha bisogno di provvedimenti concreti senza i quali sprofonderà nel baratro”, ha concluso Costalli. (Inform)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform