direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Brexit, interrogazione dei senatori della Lega Vescovi e De Vecchis: chiesto l’avvio di una campagna  per informare la nostra comunità sulla data ultima del 30 giugno 2021 per la richiesta del “settled status”

SENATO DELLA REPUBBLICA

 

 

ROMA – Sulla questione Brexit è stata presentata al Ministro degli Esteri un’interrogazione da parte dei senatori Manuel Vescovi e William De Vecchis (Lega). Nell’interrogazione si ricorda come a seguito dall’accordo di recesso tra l’Unione Europea ed il Regno Unito, i cittadini europei che risiedono continuativamente sul suolo britannico devono richiedere la residenza permanente per continuare a vivere in Gran Bretagna e beneficiare per il futuro dei diritti acquisiti. Il termine di scadenza per registrarsi, previsto dall’accordo di recesso, era il 30 dicembre 2020, ma il Governo di Londra lo ha poi esteso fino al 30 giugno 2021: chi non richiederà il “settled status” entro la suddetta data, dal 1 luglio sarà considerato un immigrante illegale a rischio di espulsione. Il segretario generale dell’UGL, Francesco Paolo Capone, – continua l’interrogazione – ha lanciato l’allarme in merito al fatto che, a meno di un mese dalla scadenza inderogabile, solo metà degli oltre un milione di connazionali, che si stima che vivano nel Regno Unito, si siano finora messi in regola, col rischio che mezzo milione di lavoratori siano costretti a ritornare in Italia ad allungare le fila dei disoccupati attuali e di quelli previsti come conseguenza della situazione pandemica. Nell’interrogazione si chiede di sapere se il Ministro degli Esteri non intenda avviare immediatamente le opportune azioni per mettere in atto una massiccia campagna di informazione, anche con annunci sui media britannici, in merito alla questione. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform