direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Azzurro Caribe: numero doppio della rivista del Maie Centro America e Caraibi

MOVIMENTI POLITICI
Azzurro Caribe: numero doppio della rivista del Maie Centro America e Caraibi
Doppio numero di Azzurro Caribe in questa estate 2013. L’organo ufficiale del Maie Centro America e Caraibi esce con un numero che comprende i mesi di luglio e agosto. “Azzurro Caribe – ricorda il Maie – viene inviata tutti i mesi, con file pdf, a centinaia di indirizzi email di connazionali iscritti alla mailing list del Maie Centro America e Caraibi”.
E’ anche possibile leggere la rivista, sfogliando le pagine, online, al seguente link:http://issuu.com/ennio-marchetti/docs/azzurro _luglio-agosto_2013
“In questo numero, più ricco del solito, potrete trovare – annuncia il Maie Centro America e Caraibi l’intervento del coordinatore del Movimento Associativo Italiani all’Estero in America Centrale, Ricky Filosa, che si interroga e riflette sul futuro del Maie. Troverete anche una lunga intervista all’on. Ricardo Merlo, fondatore e presidente Maie. Inoltre, un articolo della coordinatrice dello Yucatan, in Messico, Maria Spezzano, che ci racconta la realtà in cui vive la comunità italiana locale. E ancora la nomina del coordinatore Maie a Santo Domingo, Massimo Gennatiempo, la relazione del viceministro Archi al Cgie, la risposta della Farnesina alle critiche dopo la scelta di chiudere diversi Consolati italiani nel mondo. In questo numero anche un intervento del coordinatore Maie degli Stati Uniti, Augusto Sorriso. Fra l’altro, anche la “foto notizia” che riguarda due ristoratori italiani nella Repubblica Dominicana, entrambi esponenti del Maie, che hanno ricevuto la targa Qualità Italiana per i loro ristoranti”. Azzurro Caribe è anche su Facebook: http://www.facebook.com/azzurro.caribe. (Inform)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform