direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Associazione Internazionale Trevisani nel mondo: premiati i vincitori del concorso per le scuole superiori “Vite in Valigia. Costanti e discontinuità nell’emigrazione della nostra terra”

ASSOCIAZIONI

(Fonte foto Facebook)

TREVISO – Premiati i vincitori del Concorso “Vite in Valigia. Costanti e discontinuità nell’emigrazione della nostra terra” per le Scuole Superiori promosso dall’Associazione Internazionale Trevisani nel mondo, Ufficio Scolastico Provinciale di Treviso e Provincia di Treviso. In occasione della conferenza stampa sono stati presentati i risultati della seconda edizione del concorso “Vite in valigia. Costanti e discontinuità nell’emigrazione della nostra terra”, promosso dall’Associazione Internazionale Trevisani nel mondo, con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Provinciale e con il patrocinio della Provincia di Treviso, rivolto alle studentesse e agli studenti delle scuole superiori del territorio con l’obiettivo di approfondire il tema dell’emigrazione attraverso la realizzazione di progetti grafici, pittorici, digitali o letterari per stimolare la ricerca e la diffusione del patrimonio di storie sull’argomento tra le nuove generazioni. Il concorso articolato in due sezioni (la prima riservata ai progetti creativi grafici, pittorici, mentre la seconda dedicata ai progetti letterari) ha visto la partecipazione numerosa di moltissimi studenti delle scuole superiori della Provincia di Treviso. I materiali sono stati visionati e valutati da una speciale Giuria tecnica composta da docenti, artisti, scrittori e giornalisti, nominata dall’Associazione Internazionale Trevisani nel mondo: Lucia De Faveri, Gian Domenico Mazzocato, Franco Corrocher, Livio Ceschin e Paola Schiavon. Dopo attente valutazioni, è arrivato il momento di svelare i nomi dei vincitori delle due categorie, che risultano assegnatari dei seguenti premi: al primo classificato 500 euro, al secondo 300 euro e al terzo 200 euro.

Tutti i segnalati riceveranno per un anno la rivista associativa “Trevisani nel mondo” per conoscere ancora di più le attività della realtà fondata da mons. Canuto Toso, che da sempre è attiva nella sensibilizzazione sul tema dell’emigrazione nelle scuole e tra i giovanissimi, considerandoli il nostro futuro. Da sottolineare che la commissione ha deciso di assegnare una menzione speciale all’elaborato letterario “Le radici che avvolgono il mondo”, di elevata qualità, ma non premiabile per aver superato il limite massimo consentito di battute.

La seconda edizione è stata da record con più di 100 elaborati in concorso, arrivati dagli studenti di vari istituti superiori della provincia, tra cui il Liceo Artistico Statale “Bruno Munari” di Vittorio Veneto, il Liceo Artistico Statale di Treviso, l’ISISS “Marco Casagrande” Pieve di Soligo, il Liceo Statale “Angela Veronese” di Montebelluna, l’ISET “Arturo Martini” di Castelfranco Veneto. “Siamo orgogliosi di aver collaborato alla realizzazione di questo concorso – sottolinea Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso. – La Provincia è sempre pronta a dare volentieri il supporto ad attività formative come queste, facendolo con convinzione per far conoscere una pagina della nostra storia e del passato della nostra terra. Complimenti a tutti gli studenti che hanno vinto e anche a quelli che hanno partecipato per essersi messi alla prova”.

“Siamo soddisfatti dei risultati, tanto che il Consiglio Direttivo AITM ha già approvato una nuova edizione del concorso. È infatti necessario – continua Franco Conte, presidente dell’Associazione Internazionale Trevisani nel  mondo – che nella scuola si parli di emigrazione, essendo un fenomeno che ha interessato un secolo della storia d’Italia. Al giorno d’oggi parliamo di migrazioni, ovvero uno spostamento da un continente all’altro che porta la persona a sradicarsi dal suo contesto e inserirsi in uno nuovo con più o meno fortuna. Una volta si comunicava tramite le lettere, che impiegavano 40 giorni di viaggio, ora la tecnologia permette la contemporaneità. Un grazie alla giuria per la disponibilità e la professionalità dimostrata. Ricordiamo che la Sede Centrale AITM mette a disposizione i documenti d’archivio di proprietà e il patrimonio librario catalogato e classificato nella sua biblioteca specializzata a chiunque voglia approfondire lo studio o la conoscenza sull’emigrazione”. “Anche quest’anno l’Ufficio scolastico provinciale di Treviso, da sempre attento e sensibile al tema dell’emigrazione nelle sue diverse declinazioni, ha accolto con interesse la richiesta di collaborazione con l’Associazione Internazionale Trevisani nel mondo circa il bando “Vite in valigia”, proposto agli studenti delle scuole secondarie superiori della provincia – afferma Paola Schiavon referente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Treviso, delegata dalla dirigente Barbara Sardella. Si ritiene fondamentale, infatti, un’azione incisiva di sensibilizzazione in merito al focus del concorso, per portare i ragazzi ad una riflessione critica sul tema e a superare pericolosi pregiudizi e stereotipi al fine di rafforzare le proprie conoscenze, ma anche e soprattutto le proprie competenze di cittadinanza attiva e responsabile. Si continua ,dunque, sulla via di una virtuosa e sempre più necessaria triangolazione Scuola, istituzioni e territorio, anche per far sentire gli studenti parte di un tutto in cui superare un male pericoloso: l’indifferenza. “L’affluenza ci ha sorpreso – Lucia De Faveri presidente della giuria, nonché componente dell’AITM nel direttivo provinciale – soprattutto perché si nota come quanto seminato dagli insegnanti, sia stato poi riversato nei lavori. La giuria ha utilizzato come linea guida di partenza quanto richiesto dal bando, dove ogni studente poteva trovare già parte della risposta. Ciascun componente della giuria ha valutato gli elaborati individualmente e successivamente ci si è riuniti attribuendo un punteggio, che è stato unanime. Complimenti veramente agli studenti”.

Premiati Sezione Grafico-Pittorico: 1. Giulia Vieriu del Liceo Artistico Statale “Bruno Munari” di Vittorio Veneto; 2. Sara Baratto del Liceo Artistico Statale “Bruno Munari” di Vittorio Veneto; 3. Mahbuba Rahman del Liceo Artistico Statale “Bruno Munari” di Vittorio Veneto.

Premiati Sezione Letteraria: 1. Emanuele Cazzolato del Liceo Artistico Statale di Treviso; 2. Emma Trovato del Liceo Artistico Statale “Bruno Munari” di Vittorio Veneto; 3. Elisa Monfrè del Liceo Artistico Statale “Bruno Munari” di Vittorio Veneto.

Menzione speciale per l’elaborato letterario: 1.  Fyza Karim dell’ISISS “Marco Casagrande” Pieve di Soligo. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform