direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Associazione Bellunesi nel Mondo: eletti dall’Assemblea i nuovi 21 consiglieri per il prossimo triennio

ASSOCIAZIONI

Approvati anche i bilanci e le modifiche allo Statuto e il collegio dei probiviri

Il neo Consiglio direttivo si riunirà il prossimo 9 settembre per eleggere presidente, vice presidente vicario, vice presidente e i quattro consiglieri del Comitato esecutivo

 

BELLUNO – La 57^  Assemblea generale dell’Associazione Bellunesi nel Mondo si è svolta, in modalità on line, sabato 19 giugno. “È stata – informa l’Abm – un’assemblea ricca di spunti e contenuti: rinnovo delle cariche sociali, approvazione del bilancio, resoconto delle attività, numerose, svolte durante la pandemia e nonostante il lockdown. Un incontro che ha visto la partecipazione di una sessantina di persone, tra soci, rappresentanti delle Famiglie Bellunesi, sindaci del territorio e cariche politiche regionali e nazionali.

A tal proposito la consigliera regionale Silvia Cestaro ha portato i saluti del governatore Luca Zaia, mentre, in rappresentanza della Provincia di Belluno, era presente il consigliere Dario Scopel. Non è mancato inoltre il saluto del primo cittadino del capoluogo bellunese, Jacopo Massaro, che ha messo in evidenza come stia vedendo segnali di ripresa delle attività dopo i tempi della pandemia e come, dopo un anno e mezzo impegnativo, gli faccia piacere trovarsi con l’Abm perché questo periodo ha consentito di ritrovare il senso e lo spirito del guardarci senza confini e senza barriere.

La relazione morale del presidente De Bona

Il presidente Oscar De Bona ha focalizzato la sua relazione morale mettendo in elenco le molteplici attività che sono state realizzate in questo ultimo anno e mezzo. Tante le attività culturali concretizzate: dalla pubblicazione di volumi e mostre, al potenziamento dei palinsesto di Radio ABM, strumento che si è rivelato indispensabile soprattutto nel periodo di lokhdown. È sempre stata garantita l’apertura degli Uffici e il personale ha potenziato l’assistenza e il supporto ai propri associati e non solo. Non è mai mancato il rapporto diretto con le Famiglie ed è sempre stata garantita l’elaborazione, la stampa e spedizione della rivista “Bellunesi nel mondo”.

Inoltre, anche in tempi di pandemia, non sono mancate le battaglie messe in campo dall’Abm a beneficio e tutela delle comunità bellunesi residenti all’estero. Non solo. È stato ampliato il MiM Belluno, con una nuova area dedicata a diversi personaggi bellunesi illustri, e otto mostre virtuali dedicate ai mestieri tipici dei nostri emigranti; è stata creata e messa on line Accademiabm.it, la piattaforma e-learning dell’Associazione.

La relazione economica del tesoriere Angelo Paganin

«Il consuntivo 2020 si chiude con un avanzo di euro 7.737,46. Possiamo essere soddisfatti dato che il precedente bilancio approvato l’anno scorso aveva un disavanzo di 8.209,75». Un risultato importante ottenuto, grazie a un’opera di ottimizzazione dei costi, ma anche – e soprattutto – di progettualità. Grazie infatti al personale e a tutti i volontari, che quotidianamente prestano servizio per l’Associazione Bellunesi nel Mondo, si sono realizzati numerosi progetti, che hanno visto l’entrata di contributi pubblici e privati. Non da ultimo l’importanza anche delle quote dei singoli soci, indispensabili per garantire il proseguimento delle attività. Sempre Paganin ha inoltre sottolineato come vi sia stato un incremento delle entrate dovute al 5×1000 e ha concluso ringraziando il cassiere Giovanni Dalla Rossa e il Revisore unico dei conti Vittorio Tison.

Gli interventi

La vice presidente Patrizia Burigo, che ha moderato l’Assemblea, ha dato poi la parola ai numerosi rappresentanti che hanno voluto intervenire: Luigi Alverà, vice sindaco di Cortina d’Ampezzo, Lionella Brisinello, presidente della Famiglia di Lipik, Luca Urpi, presidente della Famiglia di Zurigo, Matteo Trinceri, assessore di Borgo Valbelluna, Antonio Dazzi, consigliere di Alpago e coordinatore delle Famiglie ex emigranti, Maria José Gaiardo, vicesindaco di San Tomaso Agordino, Massimiliano Bobbo, segretario della Famiglia Ex emigranti Zoldani, Venecia Simoes, segretaria della Famiglia Ex emigranti della Sinistra Piave, Marco Prerot, presidente della Famiglia “Monte Pizzocco”, Danilo De Zaiacomo, direttore della Scuola Edile di Sedico, Gioia Sacchet, vice sindaco di Sedico, Renzo Trinca, assessore di Santa Giustina, Adriano Zoldan, presidente della Famiglia ex emigranti del Longaronese, Corinna Largo, assessore di Lamon, Vittoriano Speranza, segretario della Famiglia di Roma, Cinzia Dal Molin, assessore di Limana, Manuel Sacchet, presidente del Consiglio di Feltre, Vittore Doro, segretario della Famiglia Ex emigranti del Cadore, Luca Strappazzon, sindaco di Arsié, Matilde Vieceli, vice sindaco di Fonzaso, Rino Budel, vice presidente Abm, Vittorio Anastasi, presidente dei Siracusani nel Mondo e Loredana Prabaldi, consigliere Abm. Da tutti sono giunti parole di plauso per quanto fatto dall’Associazione Bellunesi nel Mondo, con l’augurio di continuare in questa direzione. Un’associazione, l’Abm, aperta e pronta sempre a collaborare con tutti.

Il ricordo di chi se ne è andato

Sempre in occasione dell’Assemblea il presidente De Bona ha voluto ricordare tutte le figure legate all’Abm che sono mancate negli ultimi tre anni, ricordando che queste persone hanno rappresentato la storia dell’Associazione.

Approvato il nuovo inno dell’Abm

In chiusura dell’Assemblea è stata fatta ascoltare la canzone “Ritornerò”, composta per l’Abm dal musicista Mauro Da Rin Bettina.

Dopo l’ascolto il presidente De Bona ha proposto che la canzone diventi l’inno ufficiale dell’Associazione Bellunesi nel Mondo. All’unanimità, e con un grande applauso “virtuale”, l’Assemblea ha approvato.

Eletti i 21 consiglieri per il prossimo triennio e i probiviri

Nella giornata di giovedì 24 giugno la commissione elettorale Abm, presieduta da Alvio Pompanin, si è riunita per lo spoglio delle schede. I soci appartenenti alle Famiglie hanno votato per corrispondenza, mentre i soci singoli avevano la possibilità di votare, presso la sede Abm, dal 14 al 19 giugno nel seggio appositamente allestito. Si votava per approvare il bilancio consuntivo 2020 e preventivo 2021, alcune modifiche allo Statuto, il collegio dei probiviri e il rinnovo del Consiglio direttivo. Tutto è stato approvato. In merito al Consiglio direttivo, composto da 21 consiglieri, i candidati erano 33.

Di seguito i 21 consiglieri eletti, con le relative preferenze:

De Bona Oscar (2287); Budel Rino (2000); Burigo Patrizia (1981); Dazzi Antonio (1973); Francescon Giulia (1832); Paganin Angelo (1702); Urpi Luca (1485); Dalle Mule Emilio (1457); Dalla Corte Ernestina (1369);Marchioro Jordana (1365); Cugnach Sergio (1320); Burlon Mila (1308); Tavi Luciana (1307); Savaris Irene (1295); Carniel Luisa (1261); Simoes Venecia Maria (1247); Luchetta Luca Giuseppe (1063); Serafini Loris (1062); Caneve Angelo (922); Vantaggi Giuliano (865); Soatto Prabaldi Loredana (815).

Ultimo passaggio, l’elezione del presidente, del vice presidente vicario e del vice presidente, oltre ai quattro consiglieri del Comitato esecutivo. L’elezione spetterà al neo eletto Consiglio direttivo, che si riunirà per la prima volta  giovedì 9 settembre.

Faranno invece parte del Collegio dei probiviri: Lorenzo Chiarelli (1465); Cipriano Della Lucia (1496); Michele Giaier (1299)”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform