direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Aperta una consultazione pubblica sul futuro del partenariato dell’UE con i Paesi dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico

 

COMMISSIONE EUROPEA

 

 

BRUXELLES – Una consultazione   pubblica sul futuro del partenariato tra l’Unione europea e i paesi dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico (ACP) dopo il 2020, quando scadrà l’accordo di Cotonou.

E’ stata lanciata dall’alto rappresentante per gli Affari esteri e la politica di sicurezza nonché vicepresidente della Commissione europea Federica Mogherini e dalla Commissione Ue.

 L’accordo di Cotonou è uno degli accordi di partenariato più ampi: disciplina, infatti, i rapporti tra l’Unione europea e ben 78 paesi in via di sviluppo dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico.

Proprio per questo, saranno più di 40 le domande a cui le parti interessate potranno rispondere, e non riguarderanno solo la  cooperazione allo sviluppo e le questioni commerciali.  Dodici le settimane disponibili, a partire da ieri, per partecipare alla consultazione ed esprimere la propria opinione.

L’alto rappresentante per gli Affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini ha dichiarato: “Il rapporto tra l’UE ei paesi ACP è andato oltre la cooperazione allo sviluppo e il commercio negli ultimi due decenni. È arrivato il momento di valutare quanto abbiamo fatto insieme finora, e di trovare nuove modalità di collaborazione per affrontare le sfide e promuovere gli interessi che abbiamo in comune”.

Il commissario europeo per la Cooperazione internazionale e lo sviluppo, Neven Mimica, ha aggiunto: “Con il lancio della consultazione pubblica apriamo un dibattito per riflettere su quali temi costruire un futuro partenariato e per capire come trasformarlo in uno strumento efficace per promuovere il nostro comune interesse, viste le tante sfide che ci troviamo di fronte” (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform