direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ambasciata d’Italia in Portogallo: contributi del Maeci per visite di ricercatori, docenti, esperti, personalità e operatori culturali

RETE DIPLOMATICA

Le richieste vanno presentate all’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona entro il 31 ottobre 2022

 

LISBONA –  La Direzione Generale per la Diplomazia Pubblica del Ministero per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale eroga contributi volti ad incentivare lo svolgimento in Italia e all’estero di missioni da parte di ricercatori, docenti, esperti, personalità e operatori culturali italiani o stranieri. Lo segnala l’Ambasciata d’Italia in Portogallo.

Si tratta – sottolinea l’Ambasciata – di un importante strumento di sostegno all’internazionalizzazione del sistema universitario, culturale e creativo italiano, in particolare per favorire lo sviluppo di partenariati strategici, progetti culturali e scientifici fra istituzioni straniere ed italiane, che possano dispiegare i propri effetti nel medio e nel lungo periodo.

Ricercatori, docenti, esperti, personalità e operatori culturali stranieri invitati a trascorrere un periodo di permanenza presso istituzioni universitarie o culturali italiane per ragioni di studio o di ricerca possono richiedere al Maeci un contributo economico consistente nella copertura parziale delle spese di soggiorno, erogato in forma forfettaria. Alla luce della disponibilità di fondi la Dgdp può decidere l’erogazione di contributi per un numero inferiore di giorni rispetto a quelli richiesti nella domanda.

Avranno priorità le richieste di contributo di ricercatori, docenti, esperti, personalità della cultura e operatori culturali stranieri.

Ricercatori, docenti, esperti, personalità e operatori culturali italiani residenti in Italia invitati a trascorrere un periodo di permanenza presso istituzioni universitarie o culturali straniere per ragioni di studio o di ricerca possono richiedere al Maeci un contributo economico consistente nella copertura parziale (nella misura dell’80%) delle spese di viaggio, erogato a missione conclusa. L’Ambasciata italiana  precisa che il viaggio, per il quale è richiesto il rimborso, non può abbracciare più Paesi e che l’invito all’estero non può essere vincolato all’erogazione del contributo da parte del Maeci.

Le richieste vanno presentate all’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona entro e non oltre il 31 ottobre 2022, secondo le modalità indicate nella Procedura per richiedenti italiani e per richiedenti stranieri..

Non sarà possibile accettare richieste relative a missioni che si svolgano in data successiva al 14 novembre 2022. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform