direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ambasciata d’Italia a Zagabria:  conferenza “Restauro e ricostruzione post-sisma”

RETE DIPLOMATICA

L’evento si inserisce in una serie di iniziative promosse dal Governo italiano e dall’Ambasciata a sostegno delle istituzioni croate sotto il profilo sia della tutela del patrimonio culturale che della ricostruzione anti-sismica

 

 

ZAGABRIA (Croazia) –  L’Ambasciata d’Italia a Zagabria ha organizzato nella giornata di ieri, presso la sede dell’Associazione dei Giornalisti, un evento dedicato al restauro storico-artistico e alla ricostruzione di edifici in contesti post-sismici. L’iniziativa ha inteso focalizzarsi su due aspetti fondamentali – su cui assai rilevante è l’expertise italiana nonché le similitudini tra Italia e Croazia – dei contesti post-sismici: la ricognizione e messa in sicurezza di manufatti di valore storico e culturale messi a rischio dai terremoti e la riparazione e ricostruzioni di edifici danneggiati con le più moderne tecniche anti-sismiche.

L’evento, aperto dall’Ambasciatore Pierfrancesco Sacco e dalla Ministra della Cultura croata Nina Obuljen Koržinek, ha visto la partecipazione di massimi esponenti esperti di istituzioni pubbliche (Caschi Blu italiani della Cultura/Ministero della Cultura, Dipartimento della Protezione Civile), istituti di conservazione e di ricerca (Istituto croato per la Conservazione, Opificio delle Pietre Dure, Università di Zagabria) e aziende specializzate nel settore.

Alla conferenza formale ha fatto seguito una lunga sessione sia in presenza fisica che online di seguimi incontri B2B tra le aziende italiane e croate presenti.

L’evento si inserisce in una serie di iniziative promosse dal Governo italiano e dall’Ambasciata a sostegno delle istituzioni croate sotto il profilo sia della tutela del patrimonio culturale che della ricostruzione anti-sismica: sin dai primi momenti successivi ai due sismi che hanno colpito la Croazia, la Protezione Civile italiana ha fornito immediata assistenza, donando tra le altre cose 4 campi container alle popolazioni di Sisak e Petrinja, consegnate ufficialmente lo scorso aprile dal Ministro Di Maio; lo scorso gennaio, su input del Ministero della Cultura, si era già svolta una prima missione dei Caschi Blu italiani della Cultura in Croazia; a marzo l’Ambasciata è stata tra i partner principali della prima conferenza sull’Ingegneria anti-sismica tenutasi in Croazia. Programmate per il resto dell’anno sono inoltre una missione dell’Istituto Italiano di Geofisica e Vulcanologia per vagliare il sistema di faglie nel nord Paese; una mostra sui terremoti ad opera Protezione Civile; un evento dell’ICE di promozione delle aziende italiane specializzate in materiali anti-sismici.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform