direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ambasciata d’Italia a Parigi: Prima Giornata del Made in Italy in Francia tra tradizione e innovazione

RETE DIPLOMATICA

 

PARIGI – La prima edizione della Giornata del Made in Italy è stata celebrata in Francia con numerose iniziative volte a valorizzare, rispettivamente, la dimensione più tradizionale dell’immagine del Made in Italy e quella più innovativa.

L’Ambasciata ha promosso un evento il 12 aprile insieme alla Federazione Italiana Rugby ed all’Ufficio ICE di Parigi in occasione della partita Francia-Italia del 6 Nazioni femminile per la promozione dei prodotti agroalimentari italiani, e in particolare della filiera vitivinicola, alla presenza di circa un centinaio di ospiti tra importatori e distributori francesi, nonché alla stampa specializzata del settore. L’iniziativa ha permesso di valorizzare la forza di uno dei settori tradizionali del Made in Italy, quello agroalimentare, che riceve un apprezzamento sempre maggiore in un mercato come quello francese caratterizzato da consumatori attenti e esigenti sul piano della qualità dell’offerta.

L’Ambasciata ha inoltre ospitato il 15 aprile l’evento “Italy RestartsUp in Paris” in collaborazione con ICE Agenzia e con SMAU, per valorizzare la capacità innovativa del Made in Italy. Durante la serata inaugurale, dopo il saluto istituzionale dell’Ambasciatrice d’Italia in Francia, Emanuela D’Alessandro, sono intervenuti il Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Giorgio Silli, il Presidente di SMAU, Pierantonio Macola, il Direttore di ICE Parigi, Luigi Ferrelli, il Vice Presidente e Assessore allo Sviluppo economico, Formazione e Lavoro Regione Valle d’Aosta, Luigi Bertschy, ed il Presidente di Trenord, Federica Santini. L’evento è proseguito il 16 aprile con la presentazione delle 49 startup italiane e delle numerose aziende presenti presso StationF, il più grande campus e la più grande community per startup nel mondo, composta da circa 1.000 realtà, con oltre 30 programmi e una vasta gamma di servizi all’avanguardia.

L’Ambasciatrice Emanuela D’Alessandro nel suo intervento ha sottolineato l’importanza di promuovere una visione più aggiornata del concetto di “Made in Italy”, che è sempre più caratterizzato anche da un alto valore tecnologico, dall’automazione dei processi produttivi e dall’innovazione del prodotto. L’Ambasciatrice ha poi ribadito come l’evento organizzato in occasione della prima giornata nazionale del “Made in Italy” e dedicato all’innovazione abbia permesso di presentare agli investitori ed al pubblico francese l’eccellenza offerta dalle grandi aziende e dalla capacità innovativa italiana delle 49 startup italiane presenti.

Giorgio Silli, Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha in particolare rimarcato le ultime iniziative del Governo italiano in materia di innovazione e di investimenti nella ricerca, come il nuovo Piano Strategico di CDP Venture Capital, che amministra il Fondo Nazionale Innovazione volto a sostenere gli investimenti in venture capital e che si pone come obiettivo 8 miliardi di risorse in gestione fino al 2028. Il Sottosegretario Silli ha inoltre sottolineato il contributo del PNRR che dedica oltre 30 miliardi di euro in investimenti per l’innovazione e più di 11 miliardi di euro per potenziare le sinergie tra ricerca ed impresa.

L’Ufficio ICE e il Consolato Generale d’Italia a Parigi organizzano il 23 aprile insieme a HEC e Agro Paris Tech, la tavola rotonda “Excellence Revealed: the Success of Italian F&B Exporters” per analizzare, insieme ad alcuni dei principali attori del settore sul mercato francese, le ragioni del successo dell’export italiano in Francia nel settore dell’agroalimentare e delle bevande e per approfondire le possibilità di un’ulteriore crescita sul mercato francese per le produzioni italiane di eccellenza nel settore.

L’Istituto Italiano di Cultura di Lione ha organizzato il 16 aprile il convegno dal titolo “Codice Olivetti. Impresa, cultura, comunità”, moderato da Beniamino de Liguori Carino, Segretario Generale della Fondazione Adriano Olivetti e Vicepresidente dell’Associazione Archivio Storico Olivetti. Dopo la conferenza è in programma la proiezione del documentario “Città dell’uomo” di Andrea de Sica (2013) dedicato alla storia di Adriano Olivetti.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform