direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Alla galleria Zeta di Tirana la presentazione il 19 ottobre del film “Turbomondi” (Melodia) di Andrea Martinucci

APPUNTAMENTI

Iniziativa segnalata dall’IIC

TIRANA – L’Istituto Italiano di Cultura di Tirana segnala la presentazione il 19 ottobre alle ore 19 presso la Galleria Zeta del film “Turbomondi” (Melodia) di Andrea Martinucci, alla presenza dell’artista, visibile anche il 20 ottobre dalle ore 10 alle 18.30.

Turbomondi (Melodia) è un’esperienza ipnotica dentro mondi che interrogano il potere comunicativo della parola, la sua persuasività e i meccanismi che attua nel dettare i legami della socialità. Dando vita a situazioni generate da un inconscio che attinge al profondo dell’immaginazione nel creare nuovi panorami possibili, l’artista prosegue la sua sperimentazione attingendo liberamente al linguaggio del cinema e della pubblicità, senza negare un riferimento anche alla poesia visiva, per investigare i meccanismi della comunicazione come soggetto. Una storia misteriosa, un film di quadri fissi, immobili, senza carrellate, né altri movimenti di macchina. L’opera rappresenta la chiave d’accesso alla ricerca più ampia che l’artista sta sviluppando con Turbomondi, una galassia di mondi sospesi, popolati da creature né umane né aliene, che sfida la visione antropocentrica di un universo che potrebbe invece forse non essersi esaurito.

“Nessun essere resta mai uguale a sé stesso ma si scompone e ricompone, secondo forze superiori. Cosa sono? Cosa sono stato? Cosa diventerò? Turbomondi ci invita a riconsiderare le idee che ci siamo fatti su cosa significa esistere, su cosa sia la Terra, su cosa sia la società”.

Turbomondi (Melodia) è progetto vincitore dell’avviso pubblico “Cantica21. Italian Contemporary Art Everywhere” – Sezione Under 35 promosso dalla Direzione generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dalla Direzione generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura. Con l’occasione, Turbomondi (Melodia) è entrato nella collezione pubblica dell’Istituto Centrale per la Grafica a Roma, accompagnato da un testo sperimentale di Damiano Gullì.

Andrea Martinucci (1991) è un artista visivo che articola il suo percorso trasversale come una ricerca capillare che integra media e linguaggi diversi quali pittura, video e scrittura. Nonostante il forte legame con la disciplina,pittorica, ha studiato Multimedia Design all’Accademia delle Arti e Nuove Tecnologie di Roma. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform