direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Algeria, visita del Presidente del Consiglio Meloni: ad Algeri il saluto all’equipaggio della nave della Marina Militare italiana “Carabiniere”

ISTITUZIONI

(fonte immagine Presidenza del Consiglio)

ALGERI – Il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni si è recato in visita nella Repubblica Democratica Popolare di Algeria. Nel corso della prima giornata, l’incontro con il Primo Ministro, Aïmen Benabderrahmane, e l’intervento di saluto all’equipaggio della nave della Marina Militare italiana “Carabiniere”, ormeggiata nel porto di Algeri. “Sono onorata di essere qui con voi, di essere a bordo della Nave Carabiniere, una eccellenza, un vanto per le Forze Armate, un gioiello di tecnologia, di innovazione e di modernità. Però, io penso anche che i mezzi militari, la tecnologia, l’innovazione, siano strumenti. Il fine rimane la difesa dell’interesse nazionale italiano, il fine rimane la nostra credibilità nel mondo”, ha esordito nel suo intervento Meloni ripetendo quanto detto anche in Iraq in occasione della visita al contingente militare. Citando il filosofo Gustave Thibon, Meloni ha ribadito che “l’uomo non è libero nella misura in cui non dipende da niente da nessuno: è libero nella misura in cui vive da ciò che ama, ed è schiavo nella misura in cui dipende da ciò che non può amare”. Il Premier ha continuato spiegando che c’è una differenza tra una missione e un compito. “La differenza tra un compito e una missione è il valore profondo, intrinseco, che si dà a quell’incarico. Credo che questo valga la pena di ricordarlo, valga la pena di esaltarlo e valga la pena anche di avere l’umiltà per chi guida la Nazione di non mancare mai, di dire grazie. Perché se l’Italia è una nazione ricercata, se l’Italia è una nazione credibile, se l’Italia è la nazione forte che il mondo riconosce, è soprattutto grazie al vostro sacrificio, alla vostra professionalità, alla vostra umanità, alla vostra testa alta”, ha aggiunto Meloni che sull’operazione “Mediterraneo sicuro” ha ricordato come proprio nel Mediterraneo viaggi la stragrande maggioranza degli interessi nazionali. “Questo per noi è un territorio cruciale e io, in rappresentanza dell’attuale Governo italiano, credo che il lavoro che state facendo sia estremamente strategico perché noi, come avete visto, stiamo tornando a proiettare prioritariamente l’Italia nel Mediterraneo, per i suoi interessi strategici. Quindi il grosso del lavoro lo fate voi e noi, alla fine, cerchiamo di mettere quello che manca e di fare la nostra parte”, ha concluso Meloni. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform