direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Al Consolato generale di Nizza una cerimonia commemorativa dedicata a quanti si adoperarono per salvare gli ebrei dallo sterminio nazista

ITALIANI ALL’ESTERO

Ricordata in particolare la figura del console Alberto Calisse che assicurò un rifugio agli ebrei in fuga a Saint Martin Vesubie negli anni 1942 e 1943. L’iniziativa organizzata dal consigliere del Cgie Enrico Musella e dal Comites di Nizza

 

NIZZA – Si è svolta presso il Salone-Teatro del Consolato generale  d’Italia a Nizza una cerimonia commemorativa dedicata a quanti si adoperarono per salvare gli ebrei dallo sterminio nazista nel corso dell’ultimo conflitto mondiale nel sud-est della Francia.

Ricordata in questa occasione in particolare la figura di Alberto Calisse, console generale d’Italia in loco negli anni 1942/1943 che, d’intesa e con il supporto dei comandi militari italiani, garantì protezione e un rifugio sicuro a migliaia di ebrei in fuga da tutta Europa, realizzando a Saint Martin Vesubie una sorta di “oasi” in cui potessero continuare le loro abituali attività. A loro disposizione venne messa anche una sinagoga e una scuola. Il “tempo felice della Vesubie” terminò tuttavia tragicamente, a seguito degli avvenimenti dell’8 Settembre 1943.

L’evento è stato organizzato dal consigliere del Cgie Enrico Musella e dal Comites di Nizza, presieduto da Franco Valenti, e da Charles Bovari, presidente del “Comité de Quartier”. Vi ha partecipato, oltre che il console generale Raffaele De Benedictis e rappresentanti istituzionali italiani e francesi, anche una rappresentanza della comunità ebraica del nizzardo.

Per l’occasione ha inviato un messaggio anche il segretario generale del Cgie, Michele Schiavone. In chiusura, un concerto di musica lirica. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform