direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ai Musei Capitolini una giornata dedicata all’utilizzo della tecnologia e del digitale

TERZO SETTORE

All’iniziativa promossa da Microsoft Italia è intervenuto anche il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Giuliano Poletti

 

ROMA – Si è svolta ai Musei Capitolini di Roma una giornata dedicata al Terzo Settore promossa da Microsoft Italia in collaborazione con Fondazione Mondo Digitale, Fondazione Cariplo e Techsoup.

Un’occasione per riflettere su come l’informatica e il digitale si stiano aprendo anche al Terzo Settore, offrendo un ventaglio di possibilità per aiutare a raggiungere meglio gli obiettivi di solidarietà e di costruzione di un mondo più unito. Un esempio di tali ricadute è dato dal programma Technology for Good, cui sono interessate 1500 organizzazioni no profit, 500 delle quali – si legge nell’aggiornamento pubblicato in proposito sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali – hanno raccolto usando il cloud 6,1 milioni di euro di donazioni.

Lo stesso ministro Giuliano Poletti, intervenendo al convegno, ha ribadito come la tecnologia possa essere un fattore decisivo per lo sviluppo del Terzo Settore e del sistema Paese, ponendo l’accento sull’impegno delle istituzioni per trasformare un settore che coinvolge circa 300.000 realtà.

Egli ha richiamato in particolare l’impegno di Microsoft nel “favorire la diffusione delle nuove tecnologie nel mondo del non profit e sostenerne la crescita nel segno dell’innovazione”, uno sviluppo che è anche “alla base della legge delega di riforma elaborata dal governo e definitivamente approvata dal Parlamento pochi giorni fa”. “Un intervento – ha aggiunto Poletti – che definisce misure innovative per favorire la partecipazione attiva delle persone e che fa compiere un altro passo in avanti al social act, ovvero alla costruzione di un nuovo sistema di politiche sociali, di un buon futuro fondato su una società inclusiva, capace di coinvolgere pienamente le energie e le potenzialità di cui il nostro paese dispone in uno spirito di solidarietà e di sussidiarietà”.

Carlo Purassanta, amministratore delegato di Microsoft Italia, ha posto al centro della sua riflessione il valore delle nuove tecnologie. “Il digitale intelligente e proattivo non deve essere visto come qualcosa che toglie lavoro – ha detto – poiché ci aiuta, invece, a fare qualcosa di più alto livello. L’informatica aggiunge valore, aumenta la nostra capacità e non toglie possibilità. Ci dà spazio per fare di più. L’informatica – ha concluso Purassanta – sta dando un impatto forte anche al sociale, sta cambiando il modo in cui le persone possono partecipare. Aggregandoci possiamo fare di più”.

Tante le Ong intervenute per testimoniare la loro attività e gli effetti virtuosi della tecnologia applicata al settore. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform