direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Roma “Nuove cittadine, non solo lavoratrici domestiche. Percorsi di riflessione ed inclusione sociale verso la cittadinanza”

TAVOLA ROTONDA

Il 17 giugno un’iniziativa promossa dalle Acli Colf in collaborazione con Caritas Internationalis in occasione del V anniversario dell’adozione da parte dell’Ilo della Convenzione Internazionale sulle lavoratrici e lavoratori domestici

 

ROMA – In programma venerdì 17 giugno alle ore 16 in piazza San Calisto a Roma la tavola rotonda “Nuove cittadine, non solo lavoratrici domestiche. Percorsi di riflessione ed inclusione sociale verso la cittadinanza”, promossa dalle Acli Colf in collaborazione con Caritas Internationalis in occasione del V anniversario dell’adozione da parte dell’Ilo della Convenzione Internazionale sulle lavoratrici e lavoratori domestici.

Dal racconto delle esperienze delle Acli Colf a livello territoriale seguirà un confronto sulle questioni che si intrecciano tra lavoro domestico e di cura, e sui percorsi di inclusione sociale che hanno vissuto e stanno vivendo molte colf e badanti straniere presenti nel nostro Paese – in particolare donne.

Interverranno Livia Turco, presidente nazionale della Fondazione Nilde Iotti, già ministro delle Politiche sociali, Ugo Melchionda, presidente di Idos – Centro ricerche sulle migrazioni, insieme a rappresentanti di organizzazioni, sindacati, associazioni ed esperti che si occupano di promuovere la dignità del settore domestico e di cura. Saranno presenti inoltre Gianni Rosas, direttore di Ilo Italia e San Marino), Roberto Rossini, presidente nazionale Acli, e Michel Roy, segretario generale di Caritas Internationalis. Modera l’incontro Pino Gulia dl patronato Acli. Alla fine dell’incontro sarà possibile visitare la mostra internazionale sulle moderne forme di schiavitù “Dietro il codice a barre” (Ressources Humaines Sans Frontiéres).

Raffaella Maioni, responsabile nazionale Acli Colf, associazione delle Acli che da oltre sessant’anni si occupa della tutela e promozione culturale delle collaboratrici familiari italiane e immigrate, e Maria Suelzu, migration officer di Caritas Internationalis, nel promuovere l’incontro ribadiscono “l’importanza di riflettere su questi temi unendo la prospettiva nazionale con quella internazionale per garantire dignità a queste donne e uomini che fanno parte delle nostre comunità sempre più transnazionali”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform