direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Roma la prima conferenza nazionale intitolata “Novità e futuro: il mondo della Cooperazione italiana fra testimonianze e nuovi approcci”

COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO

Il 24 e 25 gennaio il punto sul sistema Italia della cooperazione e sul futuro, incrociando i temi dell’attualità e dello sviluppo sostenibile. Sessione istituzionale la mattina del 24 con il premier Paolo Gentiloni e i ministri Angelino Alfano (Esteri), Pier Carlo Padoan (Economia), Carlo Calenda (Sviluppo economico) e Gian Luca Galletti (Ambiente). Intervengono anche il vice ministro con delega alla Cooperazione, Mario Giro e il presidente del Senegal, Macky Sall

 

ROMA – Si svolgerà il 24 e 25 gennaio a Roma la prima conferenza nazionale sulla Cooperazione allo sviluppo, intitolata “Novità e futuro: il mondo della Cooperazione italiana fra testimonianze e nuovi approcci”, occasione per fare il punto sul sistema Italia della cooperazione e guardare al futuro incrociando i temi dell’attualità e dello sviluppo sostenibile.

Un approfondimento inserito anche nella riforma della cooperazione approvata dal Parlamento italiano nel 2014.

L’evento, organizzato dalla Direzione generale per la Cooperazione allo sviluppo del Maeci e dall’Agenzia italiana che coordina i progetti del settore, anch’essa introdotta dalla riforma, si aprirà con una sessione a carattere istituzionale, la mattina del 24 gennaio, cui interverranno il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni (presenza ancora da confermare), il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, il vice ministro con delega alla Cooperazione, Mario Giro, il ministro per le Finanze, Pier Carlo Padoan (da confermare), il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda e il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti. Confermata la partecipazione del presidente del Senegal, Macky Sall e del Commissario europeo per lo Sviluppo, Neven Mimica.

Seguiranno, nel pomeriggio del 24 dei panel di approfondimento su: giovani, con focus sulle opportunità di carriera nelle attività di cooperazione; comunicazione; migrazioni; sviluppo sostenibile; coinvolgimento del settore privato nella cooperazione.

I contributi e suggerimenti operativi che emergeranno sui temi sopra citati, sviluppati anche grazie alla collaborazione dei gruppi di lavoro del Consiglio Nazionale (CNCS), verrano raccolti in un Documento di sintesi, destinato ad orientare la futura programmazione delle attività di cooperazione.

Nella mattinata del 25 gennaio avrà luogo una seconda sessione plenaria orientata ad ottenere un maggiore coinvolgimento dell’opinione pubblica sui temi della Cooperazione allo Sviluppo. Verranno presentate in particolare storie che testimonino l’impatto positivo di alcuni progetti della Cooperazione Italiana per il miglioramento delle condizioni di vita dei beneficiari e i contributi di personalità del mondo dell’imprenditoria, dello spettacolo, della cultura, dell’arte, dello sport, impegnate in attività sociali e umanitarie.

Nelle intenzioni degli organizzatori l’iniziativa, oltre a costituire un’occasione per aprire il mondo della Cooperazione all’opinione pubblica, si rivolge soprattutto ai giovani, proponendosi di affrontare le tematiche di cooperazione sia sotto l’angolo prospettico e diretto delle opportunità occupazionali offerte dal settore, che sotto l’angolo professionalizzante e indiretto che la conoscenza di questo settore può aprire in un contesto globale anche ad alcune professioni tradizionali. In tal senso, è prevista un’alta partecipazione di studenti provenienti dalle Scuole Superiori, Università e Scuole di Specializzazione post-universitarie. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform