direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Praga il XVII congresso statutario della Federazione Internazionale dei Resistenti (FIR)

ASSOCIAZIONI

Parteciperà per l’Italia una delegazione dell’Anpi. L’apertura il 18 novembre con un intervento di saluto del presidente della Repubblica Ceca

 

PRAGA – Si aprirà il 18 novembre a Praga il XVII congresso statutario della Federazione Internazionale dei Resistenti (FIR), evento a cui parteciperà in rappresentanza dell’Italia l’ANPI, Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, con una delegazione guidata da Filippo Giuffrida Répaci, membro del Comitato esecutivo uscente, ed Alessandro Pollio Salimbeni, vice presidente nazionale.Atteso al via dei lavori il saluto del presidente della Repubblica Ceca.

All’iniziativa, che si svolge in collaborazione con la locale Associazione dei combattenti per la libertà (CSBS), partecipano membri provenienti da più di 20 paesi europei e Israele, rappresentanti di ex partigiani, combattenti della Resistenza, deportati e perseguitati, nonché antifascisti delle nuove generazioni.“Dall’ultimo Congresso di Sofia nel 2013 – spiega il segretario generale Ulrich Schneider – abbiamo osservato una serie di considerevoli sviluppi del lavoro politico dell’antifascismo europeo, sia con le molteplici attività legate alle commemorazioni del 70° anniversario della Vittoria sul nazifascismo, sia attraverso le tante attività comuni, come l’incontro internazionale dei giovani ad Auschwitz e la Mostra sulla Resistenza europea, che è stata esposta in 18 Stati”. “Il compito dell’imminente Congresso – continua Schneider – sarà quello di fare un bilancio realistico del nostro lavoro comune per definire le prossime attività. Una particolare attenzione sarà dedicata alla formazione dei ragazzi e degli insegnanti, a fronte degli inquietanti segnali che giungono non solo all’Europa ma anche a livello internazionale. Il pericolo di guerra, l’insoluta questione dei rifugiati, la sempre più forte presenza di gruppi di estrema destra nella vita politica di Paesi democratici sono parte delle sfide cui la FIR intende far fronte – segnala il segretario generale. A margine dell’apertura dei lavori, si terrà la cerimonia di conferimento del Michel-Vanderborght-Award, riconoscimento che la FIR consegna a personalità che si siano distinte nel lavoro di tutela della memoria ed accertamento delle verità storiche. Tra i premiati di quest’anno Marco De Paolis, procuratore militare italiano che ha condotto inchieste sulle più importanti stragi nazifasciste in Italia, da Sant’Anna di Stazzema a Marzabotto. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform