direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Londra, Glasgow ed Edimburgo gli eventi promossi dall’Ambasciata d’Italia a Londra

SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA

Da oggi al 25 novembre oltre 26 iniziative organizzate in collaborazione con l’Agenzia Ice, gli IIC di Londra ed Edimburgo, la Camera di commercio e industria italiana nel Regno Unito e la delegazione britannica dell’Accademia della Cucina italiana

 

LONDRA – Al via oggi anche nel Regno Unito la terza edizione della Settimana della Cucina italiana, iniziativa volta ad esaltare e promuovere l’eccellenza del nostro settore agroalimentare e della tradizione culinaria italiana, favorendo l’aumento delle esportazioni e il turismo enogastronomico.

Questa edizione presenta quali temi caratterizzanti, fra gli altri, la dieta mediterranea, la promozione della cucina regionale e dei territori italiani, dei vini e degli olii extravergine di qualità, nonché la tutela dei prodotti a denominazione protetta e controllata, unitamente ad azioni di diffusione dei metodi italiani di protezione dei marchi e di contrasto al fenomeno dell’Italian sounding.

Sono ventisei le iniziative realizzate a Londra, Glasgow ed Edimburgo per la Settimana della Cucina italiana nel Regno Unito, promosse dall’Ambasciatore d’Italia, Raffaele Trombetta e coordinate dall’Ambasciata d’Italia a Londra in collaborazione con l’Agenzia Ice, gli Istituti Italiani di Cultura di Londra ed Edimburgo, la Camera di commercio e industria italiana nel Regno Unito e la delegazione britannica dell’Accademia della Cucina italiana.

All’inaugurazione di oggi, a Londra, partecipano alcune consolidate realtà della promozione del vino e del cibo italiani: Vinitaly, Cibus e Bellavita, in coordinamento con Ice. Domani l’attenzione sarà rivolta a Ciro Salvo, maestro della pizza napoletana, mentre a Glasgow ed Edimburgo si celebra la cucina pugliese con seminari e degustazioni. La dieta mediterranea, tema al cuore della settimana della cucina 2018, farà da fil rouge a diverse iniziative, come i cooking show promossi da IcciUk nella cornice di Food Matters Live e due seminari presso l’IIC a Londra, uno a cura della delegazione britannica dell’Accademia della Cucina italiana, l’altro dedicato ai benefici dell’olio extravergine di qualità. Intesa Sanpaolo darà spazio all’innovazione e all’economia circolare, valorizzando la sua collaborazione con la Ellen McArthur Foundation; Mercato Metropolitano e Bellavita ospiteranno diversi eventi quali cooking show, lezioni di cucina, aperitivi e panel discussions. Il Consorzio Tutela Prosecco Doc sarà protagonista il 23 novembre, mentre il giorno prima al ristorante Granaio si potrà gustare la tradizionale cucina delle nonne italiane. Sarà disponibile per tutta la settimana all’Harry’s Bar Dolce Vita “Italia ‘60”, il cocktail di Campari appositamente creato, con il nuovo gin O’ndina, per la settimana della cucina italiana; Scavolini esalterà invece il connubio tra cucina e design italiani con uno showcooking presso il suo showroom londinese. Il gran finale, domenica 25 novembre, è affidato a Theo Randall, chef stellato con una grande passione per l’Italia e la nostra tradizione culinaria. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform