direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A “l’Italia con Voi”, il sottosegretario agli Esteri Ricardo Merlo

RAI ITALIA

Illustrate in particolare le novità che riguardano i consolati italiani nel mondo e il loro impegno per la tutela e l’aiuto dei connazionali all’estero

 

ROMA – Ospite venerdì scorso della trasmissione di Rai Italia “l’Italia con Voi”, il sottosegretario agli Esteri, Ricardo Merlo, ha illustrato in particolare le novità che riguardano i consolati italiani nel mondo e il loro impegno per la tutela e l’aiuto dei connazionali all’estero.

“I consolati rappresentano l’immagine dell’Italia all’estero; quando un connazionale entra in consolato è come se arrivasse in Italia – ha rilevato Merlo, segnalando le aperture previste nei prossimi mesi, “mentre due anni fa – ricorda – si parlava solo di chiusure e tagli”. “Stiamo per aprire un’agenzia consolare a Tenerife, in Spagna – annuncia il Sottosegretario, – dove ci sono tanti italiani, turisti ma anche tanti connazionali che decidono di risiedervi e giungono oggi sempre più dall’Inghilterra, a causa della Brexit, così come dal Venezuela”. “Ad essa seguirà l’apertura di un’altra agenzia consolare a Vitoria, nello Stato brasiliano di Espirito Santo. Riapriremo anche il consolato di Manchester in Inghilterra, che in questi tempi di Brexit è molto importante, e in una seconda fase apriremo un consolato a Santa Catarina, nel sud del Brasile – segnala il Sottosegretario, rilevando come si stia considerando anche la situazione di Stati Uniti e Australia. Merlo esprime anche soddisfazione per il miglioramento dei servizi consolari, in particolare per la possibilità di procedere velocemente alla richiesta di un appuntamento per il rinnovo del passaporto con una chiamata wazzup, una modalità disponibile al consolato italiano di San Paolo e che assicura l’appuntamento nel tempo di due giorni. La stessa modalità è disponibile a Buenos Aires e presto lo sarà anche a Belo Horizonte e consente di ottenere il rinnovo in tempi brevi, “come è normale che sia – rileva Merlo, e di eliminare gli intermediari. Per l’anno prossimo viene inoltre annunciato un piano per smaltire code e arretrati delle pratiche di riconoscimento della cittadinanza italiana soprattutto in Sud America.

Merlo si dichiara infine contrario all’ipotesi di aumento del costo della pratica per il riconoscimento da 300 a 600 euro, proposto nella bozza della nuova legge di bilancio e sottolinea che il Movimento Associativo Italiani all’estero (Maie), da lui stesso fondato,  voterà contro la legge, se tale incremento dovesse essere confermato. “Sono contrario perché è come tassare un diritto. Inoltre, 600 euro per un italo-venezuelano corrispondono a 10 anni di stipendio – aggiunge il Sottosegretario, che conclude l’intervista auspicando il rafforzamento delle relazioni tra Italia e America Latina, per un motivo “culturale e umano, perché ci sono milioni di italiani che vi risiedono; tra Brasile e Argentina – ricorda – vi saranno 30 o 40 milioni di discendenti di italiani”; e per l’opportunità che questo subcontinente rappresenta per le imprese italiane. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform