direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Grenoble il 18 ottobre la firma dell’Accordo strategico

MACROREGIONE ALPINA

A Grenoble il 18 ottobre la firma dell’Accordo strategico

 

TRIESTE – Venerdì 18 ottobre i rappresentanti delle Regioni e delle Province autonome alpine italiane sigleranno a Grenoble, in Francia, uno storico accordo paritetico tra Stati e Regioni sulla creazione di una ”Strategia Macroregionale Alpina”. Si tratta di uno strumento di coordinamento delle politiche e dei fondi transnazionali per garantire crescita, equità e sviluppo sostenibile nelle Regioni europee a ridosso della catena alpina, una Macroregione di 70 milioni di abitanti su più di 450.000 kmq.

Nell’occasione il Friuli Venezia Giulia sarà rappresentato dall’assessore Gianni Torrenti. ”Il Friuli Venezia Giulia, che vanta consolidate relazioni con i territori vicini, in particolare con le confinanti Slovenia e Carinzia, crede e investe nella Strategia Macroregionale Alpina, perché offre grandi opportunità per ricollocare la nostra regione al centro di dinamiche politiche ed economiche di area vasta sugli assi Nord-Sud ed Est-Ovest”, conferma la presidente Debora Serracchiani, precisando che ”questa strategia potrà beneficiare degli strumenti della futura politica di coesione e delineerà la cornice di riferimento dei Programmi operativi e delle azioni connesse all’erogazione dei fondi strutturali 2014-2020 sui territori coinvolti. La nostra montagna non potrà che trarne benefici”.

Il processo di costruzione di una strategia macroregionale europea è stato avviato – per la prima volta nella storia delle strategie europee – dalle Regioni, che con la loro Iniziativa, sancita il 29 giugno 2012 a Bad Ragaz (Svizzera) hanno avviato ufficialmente il progetto di una Strategia Macroregionale per le Alpi. Nei mesi successivi l’Iniziativa delle Regioni ha raccolto il plauso e la partecipazione convinta dei Governi degli Stati alpini, che si apprestano a formalizzarne la nascita nell’ambito del Consiglio europeo dei capi di Stato e di Governo il prossimo 19 dicembre. Lo stesso Parlamento europeo, lo scorso maggio, si è espresso favorevolmente nei confronti della strategia alpina, riconoscendone il valore aggiunto per l’intera Unione europea. I presidenti delle Regioni e Province autonome alpine italiane, apprezzando l’adesione del Governo italiano all’iniziativa, confermano in un comunicato congiunto ”la forte e comune volontà di realizzare al più presto la Macroregione Alpina, che rappresenterà un’occasione di ripensamento delle politiche per lo sviluppo, a partire da quei territori e da quei popoli che intorno all’arco alpino hanno saputo costruire l’asse portante della crescita europea”. Ricordando che le Regioni e Province autonome alpine italiane abbracciano la quasi totalità del versante Sud delle Alpi e rappresentano da sole un terzo delle popolazioni del territorio interessato dalla Strategia, i presidenti intendono ribadire che manterranno alta l’attenzione affinché tutte le Regioni e Province autonome alpine siano pienamente coinvolte e associate nell’intero processo di elaborazione e approvazione della Strategia e del relativo Piano d’Azione, che dovrà essere definito entro la fine del 2014, al fine di far convergere la definizione delle priorità strategiche della Macroregione con quelle della Programmazione europea 2014-2020 dei fondi a finalità strutturale. (ppd/Inform)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform