direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Esslingen il convegno “Il successo italiano in terra sveva”

ITALIANI ALL’ESTERO

L’incontro è stato organizzato dal Comites di Stoccarda in collaborazione con la VIU-FIDI Germania e il Consolato Generale

 

STOCCARDA – Si è tenuto, presso il  Salemer Pfleghof di Esslingen, sede storica delle associazioni genitori del Baden-Wùrttemberg, il convegno “Il successo italiano in terra sveva”. Organizzato dal Comites di Stoccarda in collaborazione con la VIU-FIDI Germania, il Consolato Generale e finanziato dal Maeci , l’evento ha riscosso notevole  successo.  Davanti ad un pubblico composto da scolari e studenti  italiani e tedeschi, accompagnati dalle rispettive insegnanti, si è esibita la soprano Giulia Guarneri ed il maestro Leonardo Spadaro. Hanno portato i saluti la  presidente del Consiglio Regionale del B.-W. Muhterem Aras; il vicesindaco della città di Esslingen Wilfried Wallbrecht e Anna Koktsidou, redattrice e incaricata per l’integrazione della Radio SWR. Sono poi intervenuti la ricercatrice Maria Carolina Florian, responsabile di un gruppo di ricerca sulle cellule staminali presso l’Istituto di medicina molecolare dell’Università di Ulm; Silvio Nadalin, chirurgo di fama mondiale, responsabile del Centro Trapianti del policlinico di Tubinga;  Roberto Caciuffo, fisico, punta di eccellenza del Centro Euratom di  Karlsruhe; Francesco Rava, imprenditore di Nùrtingen, con un fatturato di oltre 60 milioni di euro all’anno; Vittorio Lazaridis, provveditore agli studi dalla città di Karlsruhe fino al lago di Costanza, responsabile di ben 35.000 insegnanti e di circa 200.000 studenti; Florian Ebner, punta di diamante della neurochirurgia del policlinico di Tubinga e una delle eccellenze più note in questo campo in Germania; Cinzia Piatti, docente all’Università di Stoccarda-Hoheneim, dove si occupa di politiche alimentari globali.

A seguire la testimonianza dei fratelli Antonio e Michele Di Gennaro, venuti in Germania come muratori negli anni 50 e 60,  che hanno creato un gruppo alimentare che occupa circa 100 persone con alcune decine di milioni di fatturato all’anno, presente in tutte le più grandi città della Germania, sono tra quelli che hanno fatto conoscere ai tedeschi della Svevia e poi in tutta la Germania, l’aceto balsamico, l’olio di oliva, la mozzarella. Sono poi intervenuti Emanuele Scacchi, biologo, punta di eccellenza dell’ Istituto Max Planck di Tubinga; Alessandro Bellardita, giudice, presso il tribunale di Heidelberg; Michele Dianella, imprenditore della zona di Leonberg, ha circa settanta dipendenti con un giro di affari di 40 milioni di euro;  Stefania Neonato, insegnante di “Storia del pianoforte” alla Scuola di Musica di Stoccarda;Massimiliano Cava, imprenditore, da circa 15 anni a Stoccarda, che ha creato la “Da Vinci Engineering”, un’azienda  che occupa 330 persone, di cui 300 sono ingegneri. Ha chiuso i lavori dichiarandosi entusiasta di questa manifestazione e augurandosi che si continui su questa strada, il segretario generale del Cgie Michele Schiavone. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform