direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Cagliari atteso un nuovo gruppo di bambini bielorussi per il Progetto Chernobyl

SOLIDARIETÀ
A Cagliari atteso un nuovo gruppo di bambini bielorussi per il Progetto Chernobyl
Prosegue l’iniziativa promossa dall’associazione Cittadini del Mondo onlus
CAGLIARI – Un nuovo gruppo di bambini bielorussi è atteso domani in Sardegna per il proseguimento del Progetto Chernobyl, promosso dall’associazione Cittadini del Mondo onlus di Cagliari per contrastare nei minori le conseguenze dei danni ambientali causati dal disastro nucleare avvenuto nel 1986.
Il gruppo atteso all’aeroporto di Elmas alle ore 17.10 darà il cambio al gruppo arrivato il 1° luglio scorso, che torna in Bielorussia. Saranno presenti le famiglie accoglienti, gli operatori dell’associazione Cittadini del Mondo e il console onorario bielorusso in Sardegna.
Il “Progetto Chernobyl” da tempo promuove un “ponte aereo” tra Minsk e Cagliari per l’accoglienza di bambini bielorussi residenti nelle zone contaminate dal disastro nucleare di Chernobyl. Un periodo di permanenza lontano dalle zone contaminate con una dieta ricca di proteine e vitamine consente ai bambini di eliminare fra il 50% e il 70% degli isotopi radioattivi, con particolare riferimento al cesio 137 che si accumula dell’organismo dei più piccoli. La centrale nucleare di Chernobyl, pur trovandosi in Ucraina, ha riversato in Bielorussia oltre i 2/3 terzi del materiale radioattivo fuoriuscito. Chernobyl si trova infatti a soli 5 chilometri dalla frontiera Bielorussia, e il giorno dell’incidente i venti soffiavano in direzione del territorio bielorusso. Per informazioni: www.cittadinidelmondo.info. (Inform)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform