direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

50° anniversario della Delegazione del Québec in Italia

ITALIA-CANADA

Celebrazioni  a Ville de Québec

 

Presenti l’ambasciatore d’Italia Gian Lorenzo Cornado, il console generale a Montréal Enrico Padula e la deputata del Pd Francesca La Marca

 

VILLE DE QUÉBEC – L’on. Francesca La Marca (Pd) ha partecipato alle celebrazioni del cinquantesimo anniversario della presenza della Delegazione del Québec in Italia (http://www.international.gouv.qc.ca/it/rome/chef-de-poste ), che si sono svolte il 28 ottobre a Ville de Québec, capitale amministrativa della provincia canadese e sede del Governo e del Parlamento provinciali.

Le celebrazioni sono iniziate nella mattinata presso l’Assemblea nazionale del Québec con un incontro con il primo ministro della Provincia, Philippe Couillard, il presidente dell’Assemblea Jacques Chagnon, il vice presidente dell’Assemblea François Ouimet, diversi deputati quebbechesi, alcuni dei quali di origine italiana come l’on. Filomena Rotiroti. Per la parte italiana presenti l’ambasciatore d’Italia Gian Lorenzo Cornado, il console generale a Montréal Enrico Padula e la deputata italo- canadese del Pd eletta nella circoscrizione Estero-rip. Nord e Centro America .

La delegazione italiana ha poi compiuto una breve visita guidata al Parlamento. Ha fatto seguito un colloquio formale con il presidente dell’Assemblea Chagnon, nel corso del quale l’on. La Marca ha espresso l’auspicio di un incremento degli scambi giovanili che possa portare da un lato ad una crescita delle esperienze di lavoro di giovani italiani in Québec e dell’altro a una presenza più numerosa per studio e formazione professionale di giovani canadesi in Italia. Dopo un pranzo di lavoro con il vice presidente dell’Assemblea e due deputate, una di maggioranza (Filomena Rotiroti) e una minoranza (Agnès Maltais), la delegazione italiana ha fatto ritorno all’Assemblea, dove si è sviluppato un confronto sui temi di politica sanitaria. A questo proposito, l’on. La Marca ha avanzato l’ipotesi di accordi su specifici aspetti in materia di sanità tra il Québec e alcune Regioni italiane eventualmente interessate.

Un altro importante passaggio della lunga giornata di incontri si è avuto presso l’Hotel Château Laurier, dove si è svolta una conferenza significativamente intitolata “Double Regard”, alla presenza di circa 150 intervenuti, in maggioranza espressione della comunità italiana.  Tra gli altri, oltre all’ambasciatore d’Italia e al console di Montréal, il rappresentante del Canada nel CGIE Rocco Di Troilo, la presidente del Comites di Montréal Giovanna Giordano, la responsabile dell’Inca-Cgil Vera Rosati, il già senatore della circoscrizione Estero Basilio Giordano, il direttore del Cittadino italo-canadese Vittorio Giordano, il rappresentante del Congresso italo-canadese, Pino Asaro. Sono intervenuti il capo missione della Delegazione del Québec a Roma Amalia Daniela Renosto, l’ambasciatore d’Italia Cornado e il console generale Padula.

La Marca è intervenuta, ancora una volta in francese, affermando: “Come parlamentare italiana e come figli di emigrati in Canada sento il dovere di dire che la nostra gratitudine per questa terra è grande e sincera e durerà per molte generazioni. Nello stesso tempo, mi sia consentito di affermare con orgoglio che ci sentiamo di aver dato molto, talvolta in condizioni difficili, allo sviluppo e al progresso di questa realtà. Con il nostro lavoro e la nostra lealtà verso le leggi e l’ordinamento di questo grande Paese. Una realtà che ormai sentiamo nostra, anche se continuiamo a coltivare la nostra cultura delle origini, non come un fattore di distinzione, ma come un elemento di diversità e ricchezza in un sistema interculturale, che il Canada è stato il primo Paese al mondo a costruire”.

La lunga e proficua giornata di incontri si è conclusa con una cena ufficiale, nel corso della quale La Marca, seduta tra il vice presidente dell’Assemblea e il ministro dei Trasporti Robert Poeti, di origine italiana, ha avuto modo di ritornare su alcune questioni toccate in precedenza, come la sanità e il riconoscimento reciproco delle patenti di guida, e di auspicare che nella prossima visita a Roma di una delegazione parlamentare del Québec si possa approfondire e dare sviluppo alle tematiche affrontate.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform