direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

L’Istituto celebra i 120 anni di vita, iniziati con l’istituzione della Cassa Nazionale di Previdenza per l’Invalidità e la Vecchiaia degli Operai

INPS

In programma due convegni a Roma, il 25 e 26 gennaio

 

ROMA – L’Inps celebra i 120 anni di vita, iniziati con l’istituzione della Cassa Nazionale di Previdenza per l’Invalidità e la Vecchiaia degli Operai nel 1898, con 2 convegni.

Il primo, intitolato “Trasparenza, Informazione e Consapevolezza Previdenziale”, si svolgerà a Roma, a Palazzo Wedekind (in Piazza Colonna 366), il 25 gennaio, a partire dalle ore 9. I lavori saranno aperti dal direttore generale dell’Inps, Gabriella Di Michele, e dal ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli. Seguiranno l’intervento di Annamaria Lusardi, direttore del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, sul tema “Alfabetizzazione finanziaria e la pianificazione della pensione”, e una tavola rotonda su “Educazione finanziaria, consapevolezza previdenziale e scelte economiche”,presieduta da Massimo Antichi, direttore centrale Studi e Ricerche Inps.

Le conclusioni saranno affidate al presidente dell’Istituto, Tito Boeri.

Nel pomeriggio, è prevista la presentazione dell’esposizione di opere d’arte dell’Istituto presso Palazzo Wedekind, con possibilità di visite guidate su prenotazione.

Il secondo convegno, intitolato “Storia e sviluppi della Protezione Sociale – Le Eccellenze dell’Inps”, avrà luogo l’indomani, 26 gennaio, nella sede della Direzione Generale dell’Istituto a Roma (in Via Ciro il Grande 21).

Dopo l’apertura, affidata al presidente dell’Inps, Tito Boeri, e al ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, sono previste due sessioni di lavoro: la prima, “Protezione sociale e redditi: una prospettiva storica”, sarà presieduta dal presidente del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza Inps, Guglielmo Loy; nella seconda sessione, “Tre sfide per la Protezione sociale”, presieduta dal Direttore Generale dell’Istituto, Gabriella Di Michele, si parlerà del contributo dell’Inps a tre progetti di grande interesse per il nostro Paese, volti alla realizzazione di un piano nazionale sulla non autosufficienza, alla valorizzazione delle strutture sociali e alla predisposizione del numero europeo di sicurezza sociale.

Nel pomeriggio, la sessione conclusiva, “L’Inps che vogliamo, la risorsa strategica: il personale”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform