direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

We the Italians: uscito il libro con le interviste del 2020 di Umberto Mucci

EDITORIA

ROMA –  E’ appena stato pubblicato il settimo libro di We the Italians, il quinto almanacco annuale contenente le interviste svolte da Umberto Mucci, in questo caso quelle nel corso dell’anno 2020.

Ogni anno ormai We the Italians pubblica la raccolta contenente i testi, in due lingue, attraverso i quali Umberto Mucci dà voce a numerosi personaggi che, ciascuno con una diversa esperienza e conoscenza, regalano tanti diversi punti di vista da cui comprendere uno dei mille argomenti riguardanti i rapporti tra Italia e Stati Uniti.

Nell’almanacco 2020, che come per gli anni passati contiene le versioni in inglese e in italiano, troviamo 23 interviste che spaziano in tantissimi diversi campi del sapere. Paolo Battaglia e il suo tour alla scoperta degli italoamericani nelle città meno conosciute dell’America. Silvia Veronese e l’Italia parte fondamentale della Silicon Valley. Cara Di Falco e la cucina italiana in America. Giancarlo Gariglio e lo slow wine negli Stati Uniti. Angelo Vivolo e la difesa di Cristoforo Colombo. Mike Virgintino e gli italoamericani di Freedomland U.S.A., il parco di divertimenti dedicato agli Stati Uniti. Charles Marsala e l’Italia in Louisiana. Michela Giorcelli e il Piano Marshall. Piero Armenti e il suo business di successo chiamato “Il mio viaggio a New York. Melanie Resto e il cimitero militare americano di Nettuno. Gli amici  dell’Italian American Podcast e come stanno rivoluzionando il racconto dell’italianità in America. Antonio Romanucci e cosa vuol dire essere l’avvocato italoamericano della famiglia di George Floyd. Cinzia Zuffada, a capo degli scienziati italiani in America. Anna Tornello e come essere italiana può curare le ferite del law and order americano. Maddalena Tirabassi e l’emigrazione italiana in USA dopo la seconda guerra mondiale. Ron Onesti e l’Italia a Chicago. Teresa Fava Thomas e il “Padrone system”, gli schiavi italiani in America. Sandra Gangler e l’Italia in Minnesota. Stefano Radio e i mille studenti atleti italiani che hanno avuto borse di studio per studiare in America. Giovanni Zoppè e la magnifica storia dell’unico circo italiano degli Stati Uniti. Samuel Alito e cosa vuol dire essere l’unico Giudice della Corte Suprema di origine italiana. Robert Barbera e la sua storia: è il filantropo italoamericano più generoso della Costa Ovest. Linda Carlozzi e i 100 anni di giving back della Italian Welfare League.

Si tratta di un giro degli Stati Uniti geografico e tematico che affronta temi del passato, del presente e del futuro, incontrando donne e uomini sempre con la lente dei rapporti tra Italia e Stati Uniti: un inedito mix che continua la tradizione delle interviste di Umberto Mucci, arrivate ormai quasi a 250.

Il libro, come i sei che lo hanno preceduto, è disponibile su Amazon, qui https://www.amazon.it/dp/B08SGNZXRS

Umberto Mucci ha una laurea in Scienze Politiche con indirizzo Internazionale ed un Master in Marketing e Comunicazione. E’ il fondatore e ceo di We the Italians, la piattaforma online con il più alto numero di contenuti tra Italia e Stati Uniti. Rappresenta in Italia l’Italian American Museum di New York. We the Italians è la media company italiana dedicata all’Italia negli Stati Uniti. Con quasi 60.000 contenuti, We the Italians opera quotidianamente raccontando il nostro Paese e le sue connessioni con l’America grazie ad un aggregatore di news, un magazine, l’archivio di 1400 associazioni italiane negli Stati Uniti, nove newsletter mensili, le interviste, una presenza sui più importanti social media, i libri e un podcast video e audio. Per informazioni info@wetheitalians.com. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform