direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

We The Italians intervista il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio

EDITORIA

NEW YORK – “Quando sono venuto a New York a settembre scorso ho avuto modo di incontrare molti esponenti della collettività italiana nelle sue diverse componenti. Persone che sono riuscite ad integrarsi perfettamente nel tessuto sociale statunitense e che contribuiscono ogni giorno a rendere grande il Paese che li ospita, nei settori più disparati, dalla ricerca scientifica all’arte. Ai cittadini italiani negli Stati Uniti guardiamo da un lato per promuovere il nostro Sistema Paese e le nostre lingua e cultura negli Stati Uniti, e dall’altro per invitarli a guardare all’Italia come un partner strategico anche per la nostra posizione dall’interno dell’Unione Europea”.

Lo ha dichiarato il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio in una lunga intervista rilasciata a Umberto Mucci –  fondatore e ceo di We the Italians –  incentrata sui rapporti tra Italia e Stati Uniti sotto i profili politico e diplomatico , economico e commerciale, dell’innovazione, turistico. Con uno sguardo attento al ruolo degli italiani e degli italoamericani in Usa.

Nell’intervista il titolare della Farnesina sottolinea tra l’altro come la lingua italiana sia “un vero e proprio strumento di attrazione per un’America che guarda al nostro Paese con interesse e curiosità sempre vivi”. “L’Italia è, infatti – ricorda Di Maio , il secondo Paese di destinazione dei giovani studenti statunitensi. L’italiano ha un ruolo cruciale non solo per i nostri connazionali residenti negli USA e per gli oltre 17 milioni di italo-discendenti, ma anche per tutti coloro che scelgono di avvicinarsi all’Italia attratti dalla sua storia, dalla sua arte e dalle sue eccellenze, a cominciare dal Made in Italy”.L’intervista integrale è disponibile su wetheitalians.com (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform